Temi ambientali
Arpae in regione
Arpa Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Idro-Meteo-Clima /

La previsione di domanda irrigua per l´estate 2017

╚ superiore alla media la previsione di domanda irrigua per il trimestre estivo giugno-luglio-agosto 2017.

(30/05/17) 

La domanda irrigua prevista per il trimestre estivo giugno-luglio-agosto 2017 si attesta al di sopra della media 1991-2016, con valori più probabili compresi tra 930 e 1327 milioni di metri cubi (Mm3), e un valore centrale (mediana) di 1136 Mm3. Tale proiezione, pur essendo superiore alla media climatica, risulta comunque inferiore ai volumi irrigui del 2012, anno che si conferma tra i più siccitosi di sempre e, relativamente alle piogge, peggiore anche del 2003.

La proiezione della domanda irrigua 2017 deriva da stime della disponibilità idrica nei terreni che, a fine maggio, si attestano su valori inferiori alla media, con scostamenti negativi particolarmente elevati nei terreni del settore occidentale, e da previsioni estive di precipitazione e temperatura anch’esse prossime alla norma recente.

Vai alla relazione completa sulla previsione dell´esigenze irrigue potenziali per l´estate 2017 

L’attuale disponibilità idrica nei terreni e nelle falde è stimata notevolmente inferiore alle attese climatiche calcolate sugli ultimi 25 anni. Gli scostamenti più elevati localizzati si osservano nel settore occidentale della regione. Considerando le piogge da ottobre 2016, fondamentali per la ricarica delle riserve idriche nei terreni e nelle falde, si osserva un diffuso deficit. 

Le “mancate precipitazioni”, sia in termini di mm che di scarto percentuale rispetto alla norma (1991-2016) hanno gradiente crescente verso ovest, dove si raggiungono i valori più elevati; nella pianura del parmense e piacentino si calcolano deficit di pioggia tra 200 e 300 mm, pari al 40-50% delle piogge attese.

Nella pianura del reggiano e modenese, e in gran parte della Romagna, i deficit di pioggia sono stimati tra 100 e 200 mm, pari al 20-30% delle normali precipitazioni; le situazioni meno gravi si stimano nel ferrarese e nella aree limitrofe del bolognese e ravennate dove i deficit di pioggia sono inferiori a 100 mm e al 20% delle attese climatiche.

 

Figura 1. Andamento storico delle previsioni stagionali irrigue iColt per l´Emilia-Romagna espresse in m3/ha (valore mediano, linea tratteggiata rossa, i trattini azzurri indicano i percentili 25 e 75).

 

Si riporta di seguito in tabella la previsione estiva dei consumi irrigui estivi complessivi, per il trimestre giugno-luglio-agosto 2017, per i diversi Consorzi di bonifica della regione. I valori sono espressi in milioni di metri cubi (Mm3). Le proiezioni irrigue effettuate sono di tipo probabilistico e vengono fornite nell’intervallo interquartile compreso tra il 25° (25P) e il 75° percentile (75P), in cui ricade il 50% delle nostre previsioni. Questo intervallo rappresenta e descrive la previsione più probabile che potrebbe verificarsi anche se valori superiori o inferiori a questo intervallo non sono da escludersi.

Previsioni irrigue 2017



Versione stampabileVersione stampabile