Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Idro-Meteo-Clima /

iCOLT2018 - Domanda irrigua potenziale prevista per l´estate

Tendenzialmente media la domanda irrigua prevista per il trimestre Giugno-Luglio-Agosto

(01/06/18) 

La domanda irrigua per l’estate 2018 è prevista in generale nella media rispetto al clima 1991-2017 e complessivamente presenta un debole segnale negativo di circa -5% (-50 m3/ha) sul territorio regionale.

Questa previsione è il risultato della combinazione di diversi elementi quali la mappa da satellite delle colture in atto, la previsione probabilistica stagionale, e la disponibilità idrica nei terreni alla data della previsione (31/5/18).

Le previsioni stagionali per l’estate 2018 presentano in effetti una rilevante incertezza su segno ed intensità dell´anomalia media delle temperature estive (1 giugno - 31 agosto); anche le previsioni di precipitazione hanno un carattere incerto, con cumulate trimestrali probabilmente uguali o inferiori alle medie.

L’acqua disponibile nei terreni regionali risente principalmente dell’andamento delle precipitazioni degli ultimi 3-6 mesi ed è stimata prossima ai valori medi degli ultimi anni (2001-2015) o lievemente  superiore (sui rilievi occidentali). Considerando le piogge da novembre 2017 a maggio 2018, si osservano, nel complesso regionale, valori cumulati superiori alle medie 2001-2015 per circa 140-150 mm, pari a circa il 20% in più, con un gradiente crescente in direzione sud-est, partendo dai lievi deficit (-10% circa) stimati nelle aree di bassa pianura occidentale (parmense e piacentino), fino ai più consistenti surplus di pioggia (+20/+40%) calcolati in Romagna e sui rilievi centro-occidentali.

Considerando invece le precipitazioni relative agli ultimi 12-24 mesi, che hanno maggiori effetti sui livelli di falda, si confermano valori in prevalenza inferiori alla norma nelle aree occidentali e nella fascia di bassa pianura prossima al corso del Po.

Figura 1. Il grafico rappresenta le previsioni stagionali probabilistiche di consumo irriguo estivo medio regionale realizzate dal 2011 al 2018. I valori sono espressi come anomalie (differenze rispetto al valore medio climatico 1991-2017) e in metri cubi per ettaro. Il punto nero rappresenta il valore mediano della previsione, ogni box si estende dal 25° al 75° percentile, mentre gli altri segni rappresentano dal basso il valore minimo, il 10° percentile, il 90°, e il massimo valore previsto. Il punto  rosso invece rappresenta il valore calcolato a fine stagione irrigua, utilizzando i dati meteorologici effettivamente osservati. La previsione viene ottenuta per mezzo del modello di bilancio idrico Criteria


Figura 2. Il grafico rappresenta le previsioni stagionali probabilistiche di consumo irriguo per l’estate 2018 per ogni consorzio di bonifica della regione Emilia-Romagna. La numerazione dei consorzi da 1 a 7 segue l’asse della via Emilia da Piacenza a Rimini, mentre Ferrara è indicato come C8 (v. figura 2 per gli altri dettagli).



Versione stampabileVersione stampabile