Incendi boschivi, dal 6 al 19 settembre attiva la “fase di attenzione"

Provvedimento legato alle condizioni della vegetazione e alle previsioni meteo
(9/9/2021)

Si è conclusa la fase di grave pericolosità per il rischio di incendi boschivi. Dal 6 e fino al 19 settembre si torna allo "stato di attenzione" su tutto il territorio regionale.

Il provvedimento è stato approvato dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, d’intesa con la Direzione regionale dei Vigili del fuoco e il Comando regione Carabinieri forestali, a seguito delle previsioni a breve-medio termine del Centro funzionale Arpae-Simc.

Le condizioni meteo
Le previsioni sembrano offrire uno spiraglio verso il ritorno alla normalità. Nei primi giorni di settembre, infatti, è previsto l’afflusso di aria fresca da nord/est, con temperature miti. Le massime dovrebbero attestarsi sui 27 gradi, le minime fra i 17 e i 19. Ma il bilancio idrologico di questa estate particolarmente secca continua a essere negativo, in particolare nelle aree di pianura delle province di Bologna, Ferrara e Ravenna.

Il Registro tenuto dai Vigili del Fuoco ha segnalato 68 incendi nella settimana fra il 18 e il 24 agosto, a cui si sono aggiunti i 34 episodi della scorsa settimana. Si è trattato di episodi che raramente hanno superato le dimensioni di un ettaro; in nessun caso è stato necessario l’intervento di elicotteri e Canadair.

Le misure in vigore

Il cittadino che intende fare un abbruciamento controllato di residui vegetali ha l’obbligo di dare preventiva comunicazione ai Vigili del Fuoco; l’obbligo vale anche per i fuochi accesi dai gruppi scout. Si ricorda che l’operazione va in ogni caso conclusa entro 48 ore dalla comunicazione.

L’abbruciamento dei residui vegetali è vietato nei periodi dichiarati di “grave pericolosità” (Codice Arancione) dalla Regione; altrimenti, è consentito nelle modalità previste dal Regolamento Forestale e nel rispetto delle misure regionali per la tutela della qualità dell’aria. Va contattato il Comune dove si intende effettuare l’abbruciamento, per verificare se siano in atto provvedimenti locali più restrittivi.

Per la comunicazione di abbruciamento per fuoco batterico,  occorre fare riferimento unicamente a procedure e modulistica del Servizio Fitosanitario regionale.

In via precauzionale, è stato inoltre stabilito che la Sala operativa unificata permanente allestita dal 1° luglio a Bologna nella sede dell’Agenzia regionale per la protezione civile (viale Silvani 6), rimanga attiva fino a domenica 12 settembre.

Tutti i Bollettini d'informazione e i documenti corrispondenti sono online sul sito dell’Agenzia.
Il bollettino è disponibile online sul portale dell’Agenzia di protezione civile.

Fonte: Protezione civile Emilia-Romagna

ultima modifica 2021-09-09T10:47:54+02:00