Liberiamo L'ARIA

Liberiamo l'aria - Homepage

Siti di stagione

  •  

Liberiamo L'ARIA

Domenica, 20 Agosto 2017
Rss

Ti trovi in : Liberiamo l´Aria /

Notizia

Government policies on air quality and climate change

A Bologna l´8-9 giugno 2017, in occasione del G7, conferenza di lancio del progetto PrepAir sulla qualità dell´aria nel bacino padano.

(01.06.2017) 



La conferenza "Government policies on air quality and climate change" che si terrà a Bologna l´8 e il 9 giugno presso la sede della Regione Emilia-Romagna (Viale della Fiera, 8, Sala "20 Maggio"), ha come oggetto le politiche sulla qualità dell´aria e sul cambiamento climatico attuate a livello europeo, nazionale e nei territori del bacino padano.

Il 40% della popolazione italiana - oltre 23 milioni di persone - risiede nelle regioni che compongono la Pianura Padana e in quest´area viene prodotto oltre il 50% del PIL nazionale. Da ciò deriva un elevato impatto emissivo della valle del Po, che produce il 50% delle emissioni nazionali di tutti gli inquinanti e, nel caso dell´ammoniaca, la percentuale sale addirittura al 70%. La conformazione orografica e le particolari condizioni meteoclimatiche del bacino padano rendono particolarmente difficile la dispersione degli inquinanti, provocando superamenti dei valori limite per polveri, ossidi di azoto ed ozono. Il fenomeno dell´inquinamento atmosferico si configura pertanto, in questa zona dell´Italia, come una problematica che travalica i confini locali e richiede un approccio sovraregionale: è fondamentale quindi attuare misure integrate e coordinate di area vasta al fine di ridurre le emissioni ed ottenere una diminuzione delle concentrazioni degli inquinanti in atmosfera.

Per queste ragioni dal 2005 le Regioni e le Province autonome del bacino padano sono impegnate a sviluppare strategie comuni sui principali settori impattanti sull´inquinamento atmosferico, quali trasporti, combustione di biomasse e produzione di energia, attività agricole e zootecniche, attraverso "Accordi di programma" volti a individuare azioni e strumenti comuni di gestione della qualità dell´aria. Nel 2013 è stato sottoscritto l´ultimo "Accordo di Bacino" tra Regioni e Ministeri competenti per individuare misure coordinate e intersettoriali; ad arricchirle, nel dicembre 2015, è intervenuto un successivo Protocollo, che ha coinvolto anche l´Associazione Nazionale comuni Italiani, e da febbraio 2016 il progetto LIFE integrato PREPAIR "Po Regions Engaged to Policies of Air".

Conferenza dell´8 giugno

Dall´esperienza pluriennale di collaborazione fra i territori del bacino padano è nato PREPAIR "Po Regions Engaged to Policies of Air", un progetto LIFE integrato coordinato dalla Regione Emilia-Romagna con un budget di quasi 17 milioni di euro, dei quali il 60% di cofinanziamento europeo.

PREPAIR coinvolge 18 partner dell´area del bacino padano: le Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e le rispettive Agenzie ambientali, la Provincia di Trento, l´Agenzia ambientale della Valle d´Aosta e della Slovenia, i Comuni di Bologna, Torino e Milano, Ervet e Fondazione Lombardia per l´Ambiente.

Il progetto ha l´obiettivo di realizzare, nel corso di sette anni, le misure previste dai Piani di qualità dell´aria regionali e dall´Accordo di bacino padano in modo sinergico in tutti i territori coinvolti, agendo sui settori che maggiormente impattano sulla qualità dell´aria, ovvero trasporti, combustione di biomasse per uso domestico, risparmio energetico e agricoltura, e istituendo una piattaforma comune per la condivisione dei dati e delle valutazioni emissive e di qualità dell´aria.

La conferenza iniziale illustra i contenuti e gli obiettivi di PREPAIR e coinvolge i portatori di interesse sulle varie tematiche del progetto. Una sessione specifica è dedicata al networking con progetti correlati che agiscano sui medesimi settori oggetto di PREPAIR.

Conferenza del 9 giugno

La conferenza è un evento istituzionale che coinvolge rappresentanti nazionali ed europei sulla qualità dell´aria e il cambiamento climatico, e le Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto, attualmente interessate dalla procedura di infrazione sul PM10.

La procedura d´infrazione n. 2014/2147 giunge infatti ad evidenziare la necessità di compiere ulteriori sforzi per individuare misure aggiuntive rispetto a quanto già messo in campo negli ultimi anni a livello di Piani regionali di qualità dell´aria e di accordi di area vasta, al fine di rientrare il prima possibile negli standard di qualità richiesti a livello europeo.

È nel quadro della conferenza internazionale di lancio di PREPAIR che viene firmato un nuovo Accordo di programma per l´adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell´aria nel bacino padano fra il Ministro dell´ambiente e della tutela del territorio e del mare e le Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto.

L´accordo individua azioni specifiche nei settori maggiormente impattanti sulla qualità dell´aria nel bacino padano quali trasporti, combustione di biomasse per uso domestico, agricoltura e zootecnia, con un approccio integrato e coordinato fra le politiche settoriali dei diversi livelli istituzionali e coniugando le esigenze di risanamento della qualità dell´aria con gli obiettivi di più ampia scala legati al cambiamento climatico.

 

Visualizza il programma

Vai al modulo di iscrizione  

 

Info
Regione Emilia-Romagna Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti fisici
conference@lifeprepair.eu 
carmen.carbonara@regione.emilia-romagna.it

 





Comuni:
  • Tutti i comuni della provincia di Regionale




Versione stampabile Versione stampabile
ARPA ERMES