Organizzazione di un sistema di sorveglianza ambientale e valutazione epidemiologica nelle aree circostanti gli impianti di incenerimento in Emilia-Romagna

Inceneritore nella provincia di Modena


L´inceneritore di Modena (Via Cavazza, 45) è situato in un comparto multifunzionale che vede la presenza di altre tipologie di impianti di smaltimento rifiuti.


L´impianto è entrato in funzione nel 1980 con du linee funzionali. La terza linea è stata avviata nel 1995, la quarta è stata avviata a dicembre 2008 ed entrata a regime nel 2010. Sono quindi state fermate le prime tre linee. La linea 1 e la linea 2 saranno dismesse, mentre la linea 3 sarà ristrutturata.


L´impianto ha ottenuto nell´ambito della V.I.A. tutte le autorizzazioni ambientali necessarie all´esercizio nella sua configurazione finale per una potenzialità di trattamento massima autorizzabile di 240.000 t/a di rifiuti.

L´impianto nella sua configurazione futura funzionerà con sole 2 linee (n.3 e n.4), raggiungendo l´obiettivo dello smaltimento della quantità autorizzata di rifiuti pari a 240.000 t/anno (nel rispetto del PPGR), di cui al massimo 30.000 t/anno di rifiuti speciali, nei quali è compresa una quantità massima pari a 5.000 t/anno di rifiuti sanitari.
I rifiuti solidi urbani sono prodotti nel territorio provinciale di Modena.

 

Attuazione del Piano di Monitoraggio sulle componenti ambientali previsto nell´Autorizzazione Integrata Ambientale n. 311 del 30.06.2009.



Link sito web HERA inceneritore di Modena

 

 

 Torna all´elenco delle province




Versione stampabile Versione stampabile