Organizzazione di un sistema di sorveglianza ambientale e valutazione epidemiologica nelle aree circostanti gli impianti di incenerimento in Emilia-Romagna

Inceneritori nella provincia di Ravenna


A nord della città di Ravenna, adiacente alla SS 309 Romea, è situato l´inceneritore IRE del gruppo Hera, che ha iniziato la sua attività nel 1999. L´impianto è situato all´interno del comparto di trattamento/smaltimento rifiuti, sempre di proprietà Hera, certificato ISO14001 nel 2004 (DNV).


Il termovalorizzatore funziona ad una linea ed effettua il recupero energetico e la produzione di energia attraverso l´incenerimento di CDR, prodotto nel vicino impianto di preselezione, di rifiuti solidi assimilabili agli urbani non pericolosi e di rifiuti sanitari a rischio infettivo.

L´impianto funziona con una potenzialità di smaltimentto di 55.00 t di CDR/anno, oltre a 1.000 t di rifiuti speciali/anno e 500 t di rifiuti sanitari/anno.
L´impianto di preselezione dei rifiuti, entrato in funzione nel 2000, tratta meccanicamente i rifiuti solidi che, attraverso diverse fasi di triturazione, sono destinati ad alimentare la caldaia a letto fluido dell´inceneritore IRE.


È presente inoltre, a circa 2 km, il forno inceneritore F3 di Via Baiona 182, che nasce industrialmente dalla società Ambiente del Gruppo ENI e che è stato acquisito interamente dal Gruppo Hera attraverso la società Ecologia Ambiente srl, nell´ottobre del 2004. L´impianto, avviato nel 1997, funziona ad una linea e smaltisce rifiuti speciali e pericolosi, sia liquidi che solidi, recuperando calore e producendo energia.

 

Dal sito web HERA:
Monitoraggio emissioni  - Termovalorizzatore di Ravenna (Ravenna, SS 309 km 2,6)
Linea 1


 

 


 

Torna all´elenco delle province




Versione stampabile Versione stampabile