Cementificio Buzzi Unicem di Vernasca

L’azienda Buzzi Unicem gestisce una cementeria in località Mocomero, nel comune di Vernasca (PC). L’impianto è in possesso di Autorizzazione integrata ambientale (Aia) per l’attività di produzione di clinker in forni rotativi, con capacità produttiva superiore a 500 t/g, di cui al punto 3.1 dell’Allegato VIII alla parte II del D.Lgs. 152/06 succ. mod.

A partire dal 27/02/2020 sono stati messi in esercizio gli impianti di ricezione del CSS (combustibile solido secondario), il cui utilizzo è iniziato dal 08/06/2020.

Nel febbraio 2017 è stato sottoscritto da Arpae, Buzzi Unicem e Comune di Vernasca un protocollo nel quale sono state definite le modalità per il controllo, l’analisi e la valutazione della conformità del CSS utilizzato nella cementeria. Nel maggio 2020 sono state ulteriormente definite le modalità applicative del protocollo alle quali la ditta e Arpae si attengono.

Le ispezioni e i controlli Arpae

Arpae-Servizio territoriale di Piacenza effettua le ispezioni programmate Aia, al fine di verificare l’ottemperanza, da parte del gestore, a quanto disposto nell’Autorizzazione integrata ambientale, secondo quanto previsto dall’art. 29-decies del D.Lgs.152/06 e s.m.i. Tali ispezioni vengono eseguite con frequenza annuale e sono comprensive di controlli alle emissioni in atmosfera del forno di cottura e di tutte le emissioni significative presenti. 
Arpae inoltre verifica i report annuali di attività che l'azienda deve inviare entro il 30 aprile di ogni anno e controlla, con frequenza quindicinale, i dati di emissione rilevati in continuo dal sistema installato al camino principale.
Arpae può comunque accedere all'impianto in caso di segnalazione di inconvenienti ambientali, di  richiesta degli enti o ogniqualvolta ritenesse necessario effettuare interventi di vigilanza ambientale, anche al di fuori delle ispezioni programmate. 

Come previsto in Aia, per due anni a far data dall'utilizzo del Css, Arpae effettuerà, con frequenza semestrale, campagne di controllo al camino di emissione del forno, con campionamento e analisi per la verifica del rispetto dei corrispondenti limiti autorizzati e il campionamento del Css, con le modalità e le metodiche analitiche individuate nel protocollo. 

L'esito dei controlli effettuati è trasmesso ad Arpae-Servizio autorizzazioni e concessioni di Piacenza e al Sindaco del Comune di Vernasca. In caso di inottemperanze che diano origine a sanzioni di tipo penale, viene inviato apposito rapporto alla Procura della Repubblica di Piacenza.

Monitoraggio in continuo

L'attività di controllo di Arpae riguarda anche le verifiche del sistema di monitoraggio in continuo delle emissioni in atmosfera (Sme), installato al camino del forno di cottura, al fine di verificarne l'idoneità e la qualità dei dati forniti, attraverso l’esecuzione dei controlli previsti dalla norma UNI EN 14181/2015 “Assicurazione qualità dei sistemi di misurazione automatici”. Tale norma descrive le procedure di qualità necessarie ad assicurare l’efficienza ed affidabilità dello Sme, attraverso diversi livelli di verifica, da effettuarsi con periodicità definite, che comprendono tra gli altri:

  • le caratteristiche di misura degli strumenti di verifica
  • il controllo della corretta installazione degli strumenti di verifica
  • il calcolo dell'accuratezza e della variabilità delle misurazioni
  • l'utilizzo di strumenti di riferimento per il confronto con le misure effettuate dagli strumenti di verifica
  • la taratura degli strumenti e verifica della medesima nel tempo.

Tali controlli, come previsto dalla normativa, sono effettuati da Buzzi Unicem, attraverso ditte specializzate e accreditate.
Arpae verifica che quanto effettuato sia svolto in modo corretto anche mediante la supervisione e la partecipazione alle attività specifiche.

I dati del monitoraggio in continuo

La tabella viene predisposta, come previsto dall’Autorizzazione integrata ambientale, dall'azienda sulla base dei dati validati e verificati dalla stessa. La segnalazione di eventuali anomalie o situazioni particolari sono a carico della ditta Buzzi Unicem, che deve immediatamente darne segnalazione ad Arpae.
Arpae, nel corso della sua attività, verifica che questo avvenga sempre correttamente, procedendo secondo quanto previsto dalla normativa in caso di inadempienza alle prescrizioni.

Nella tabella vengono riportati i valori medi giornalieri dei dati di concentrazione degli inquinanti misurati dallo Sme, confrontati con i corrispondenti limiti di emissione autorizzati, oltre allo stato di funzionamento dell'impianto e all'utilizzo del CSS.

Visualizza la tabella nel sito di Buzzi Unicem

Approfondimenti

ultima modifica 2021-05-07T12:14:56+02:00