Osservatori clima e energia

Arpae è la sede di due osservatori istituiti dalla Regione Emilia-Romagna:

  • OSSERVATORIO ENERGIA
    Riduzione dei consumi di fonti fossili, innalzamento dell’efficienza energetica e sviluppo delle fonti rinnovabili sono gli obiettivi che l'Unione Europea si è prefissata dotandosi di politiche energetiche specifiche. Anche la Regione Emilia-Romagna, in materia di energia e in linea con l'UE, si è attivata su questo fronte, assegnando attraverso la Legge regionale 13/2015, all’Agenzia regionale per la prevenzione, l'ambiente e l'energia - Arpae dell'Emilia-Romagna sia la funzione del rilascio delle autorizzazioni ambientali per infrastrutture di trasporto e impianti di produzione di energia, sia il ruolo di raccogliere e organizzare tutte le informazioni in materia di energia (artt. n. 26 e 29 della LR n. 26/2004): dalla raccolta dei dati di produzione e consumo energetici, sino allo studio e sviluppo di scenari evolutivi, di valutazione dei servizi di pubblica utilità, e di analisi del quadro legislativo e regolamentare nel campo dell’energia.
  • OSSERVATORIO CLIMA
    La Regione Emilia-Romagna ha affidato ad Arpae (con Delibera di Giunta Regionale n. 707 del 31/05/2017) la realizzazione e la definizione della struttura operativa dell’Osservatorio sui cambiamenti climatici e relativi impatti in Emilia-Romagna. L'Osservatorio clima è stato istituito con atto formale (DEL-2017-86 del 28/07/2017) e si occupa della ricognizione e documentazione dei cambiamenti climatici in atto, l’elaborazione degli scenari climatici futuri e i relativi impatti, nonché l’analisi di scenario delle specifiche opzioni di intervento per i piani regionali integrati di settore.
ultima modifica 2020-12-07T12:22:55+02:00
Approfondimenti