Stabilizzazione del personale precario impiegato in Arpae con contratti di lavoro subordinato a tempo determinato mediante procedura di assunzione diretta a tempo indeterminato dei soggetti in possesso dei requisiti previsti dall´art. 20 comma 1 del d. lgs. n. 75/2017. Procedura riservata ai soggetti che hanno maturato i requisiti per la stabilizzazione entro il 30/11/2020.

Tipo di bando Bandi di concorso
Tipologia Selezioni riservate
Data di pubblicazione 30/11/2020
SCADENZA TERMINI 15/12/2020 13:00
Chiusura procedimento 29/12/2020
Stato Graduatoria ed elenco approvato

Si rende noto che fino al giorno 15 dicembre 2020 sono aperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione alla procedura di stabilizzazione del personale precario impiegato in Arpae con contratti di lavoro subordinato a tempo determinato mediante procedura di assunzione diretta a tempo indeterminato dei soggetti in possesso dei requisiti previsti dall´art. 20 comma 1 del d. lgs. n. 75/2017. Procedura riservata ai soggetti che hanno maturato i requisiti per la stabilizzazione entro il 30/11/2020.

Le posizioni disponibili per la stabilizzazione oggetto del presente Avviso sono relative al profilo di assistente amministrativo, cat. C, ruolo amministrativo, CCNL Comparto Sanità.

Per essere ammessi alla procedura in oggetto è richiesto il possesso dei seguenti requisiti specifici:

1. primo requisito specifico:

Risultare in servizio successivamente alla data del 28/08/2015 con contratti a tempo determinato stipulati con Arpae Emilia-Romagna;

2. secondo requisito specifico:

Essere stato reclutato a tempo determinato con procedure selettive pubbliche, attingendo ad una graduatoria per assunzioni a tempo indeterminato o a tempo determinato, per titoli e/o esami, anche espletate presso Amministrazioni Pubbliche diverse da Arpae Emilia-Romagna, in relazione alle medesime attività svolte e intese come mansioni della categoria professionale di appartenenza;

3. terzo requisito specifico:

Aver maturato al 30/11/2020 almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni, alle dipendenze di Arpae e, in caso di enti interessati da processi di riordino, alle dipendenze dell’ente di provenienza (periodo che può essere sommato a quello svolto alle dipendenze di Arpae).

Si precisa che - in conformità a quanto previsto dall’art. 20 c. 13 del d. lgs. 75/2017, in relazione al processo di riordino funzionale di cui alla L.R. n. 13/2015, all’art. 26 della L.R. n. 24/2018 e alla DGR n. 188/2019 - ai fini del computo del requisito dei tre anni di servizio entro il 30/11/2020 si considera anche il periodo di lavoro prestato presso Arpae come personale regionale assunto a tempo determinato dalla Regione Emilia-Romagna e contestualmente distaccato in Agenzia.


Allegati
ultima modifica 2021-03-12T13:36:15+02:00