Cambiamento climatico: inaugura a Ferrara il progetto europeo USAGE

Mercoledì 1 febbraio, un convegno aperto al pubblico sulle strategie per contrastare il cambiamento climatico in città
(25/1/2023)

Tre giorni di meeting, a Ferrara, per il battesimo di USAGE (Urban Data Space for Green Deal),  progetto Horizon Europe che vuole concentrare nelle aree urbane le azioni del Green New Deal europeo per fronteggiare il cambiamento climatico. Quattro città pilota di medie dimensioni - Ferrara (Italia), Graz (Austria), Leuven (Belgio), Saragozza (Spagna) - testeranno alcune strategie e azioni contro il cambiamento climatico, con l'obiettivo di estenderle successivamente ad altre città.

Dal 31 gennaio al 2 febbraio si susseguiranno incontri e workshop dedicati ai partner di progetto. Gli stakeholder invitati (amministrazioni pubbliche, esperti e ricercatori, associazioni, imprese) si confronteranno su isole di calore urbane, precipitazioni, qualità dell'aria, biodiversità, dati da raccogliere e scambiare per migliorare le politiche ambientali a livello urbano.

Il convegno
Sarà inoltre aperta al pubblico la conferenza "Il cambiamento climatico nelle città e il ruolo della pianificazione urbana e delle nature based solution", in programma mercoledì 1 febbraio - dalle 15 alle 18 - al museo di Storia naturale.
>> Qui il modulo per iscriversi al convegno 

L'incontro sarà moderato dall'assessore Alessandro Balboni e vedrà come relatori scienziati e ricercatori come Carlo Cacciamani di ItaliaMeteo, Elena Farnè, Luisa Ravanello - coordinatrice del progetto Arpae Crisi climatica: 'Città resilienti'-  Giovanni Morelli, Michele Munafò e Teodoro Georgiadis, che faranno il punto sulle innovazioni urbane mirate a contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici.
>> Qui la locandina del convegno 

Il progetto Horizon Europe USAGE 
Nasce con l'obiettivo di fornire soluzioni e individuare meccanismi per rendere disponibili a tutti i cittadini i dati ambientali e climatici, raccolti ed elaborati sulla base dei principi cosiddetti "FAIR" (ovvero reperibili, accessibili, interoperabili e riutilizzabili). 
USAGE si propone di sostenere l'attuazione della Strategia europea per i dati (2020) e le azioni prioritarie del Green New Deal che riguardano i cambiamenti climatici laddove gli effetti sono maggiormente impattanti: le aree urbane. 
Il consorzio è guidato dall'Università Politecnica di Madrid (Spagna) e può contare su partner con competenze interdisciplinari (università e centri di ricerca, grandi e piccole aziende, città) di cinque paesi europei.
Nel 2023 sono previsti i primi dati e le prime analisi, utili per indirizzare e verificare le policies ambientali di livello locale nelle quattro città pilota, tra cui ortofoto di precisione, termo-immagini per la temperatura al suolo, mappatura alberi, mappatura materiali copertura edifici e aree scoperte, indice di permeabilità suoli e altro.

ultima modifica 2023-02-01T20:30:04+01:00