Cinema, Arpae e Emilia-Romagna Film Commission aderiscono a Green Film

Un protocollo per riprese e produzioni rispettose del patrimonio ambientale
(6/8/2021)

Produzioni cinematografiche e televisive che rispettano e valorizzano il patrimonio ambientale che le ospita, certificate con il marchio Green Film.

Emilia-Romagna Film Commission e Arpae hanno aderito al protocollo che ha l’obiettivo di incoraggiare le produzioni a lavorare nel rispetto dell’ambiente ottimizzando i trasporti, adottando il risparmio energetico, rendendo disponibili gli alloggi delle troupe in strutture certificate, selezionando la ristorazione e la gestione dei rifiuti. 

Ideato dalla Trentino Film Commission nel 2017, il protocollo Green Film è stato revisionato nel 2019 per garantire una più vasta applicabilità sulle produzioni nazionali e internazionali, Film Fund, Film Commission, broadcaster o altre realtà.

Il ruolo di Arpae

In Emilia-Romagna sarà Arpae il partner incaricato del ruolo di ente certificatore, che verificherà periodicamente l’applicazione dei criteri del protocollo durante tutta la produzione. L’Agenzia regionale prevenzione ambiente energia dell’Emilia-Romagna ha, infatti, tra i suoi compiti la promozione e il presidio della strategia per il consumo e le produzioni sostenibili, favorendo la conoscenza  e l'attuazione degli strumenti volontari per migliorare le prestazioni ambientali delle imprese e la valutazione e la comunicazione degli impatti su organizzazioni e prodotti. Il Protocollo Green Film è un esempio di come tali strumenti possano svolgere un ruolo per stimolare una nuova cultura ambientale e la scelta di aderire al protocollo Green Film si inserisce nella nostra volontà di costituire con i settori produttivi un fronte comune contro l’emergenza climatica in atto.

Come funziona il disciplinare Green film

Il disciplinare di Green Film prevede diverse azioni positive per tutta la durata della lavorazione.

Prima dell’inizio della produzione i produttori dichiarano quali criteri di sostenibilità ambientale previsti dal disciplinare si impegnano a rispettare durante le riprese.

Prerequisiti obbligatori sono pianificare in anticipo l’applicazione dei criteri di sostenibilità da adottare, utilizzando informazioni semplici e concrete, al fine di ridurre al minimo l’impatto ambientale senza rallentare il lavoro della troupe, e programmare la mobilità della produzione,  per ottimizzare i trasporti e ridurne l’impatto ambientale ed economico. 

Altri punti da verificare e attuare vanno dal risparmio energetico agli alloggi delle troupe in strutture certificate, dalla ristorazione alla gestione dei rifiuti, prediligendo il recupero e la raccolta differenziata.

Durante le riprese la produzione si impegna a rispettare quanto dichiarato e Arpae come ente certificatore verifica che tali criteri siano rispettati. Dopo le riprese l’Agenzia completa l’attività di verifica del rispetto della sostenibilità e, se ha esito positivo, la produzione riceve la certificazione di sostenibilità ambientale Green Film e gli eventuali premi stabiliti.

Maggiori informazioni sul protocollo Green Film possono essere richieste via mail all’indirizzo: greenfilm.emiliaromagna@arpae.it

ultima modifica 2021-08-06T11:07:37+02:00