Colorazioni anomale delle acque superficiali

Pubblicato su Ecoscienza 3/2021 un approfondimento su questi fenomeni naturali
(2/8/2021)

Le alterazioni cromatiche dei corpi idrici superficiali non coincidono sempre con un inquinamento. I naturali processi di degradazione della materia organica, associati a determinate condizioni ambientali, favoriscono fioriture algali e batteriche, causa diretta delle colorazioni anomale delle acque.

La disamina di questi episodi di gradazione rossastra e roseo-violacea dei corsi d’acqua, in particolare dei principali casi segnalati ad Arpae Emilia-Romagna, è l’oggetto dell’articolo contenuto nella sezione Attualità della rivista Ecoscienza 3/2021. 

Vai all’articolo
Vai alla presentazione del numero 3/2021 di Ecoscienza
Vai a Ecoscienza hp

ultima modifica 2021-08-02T15:37:47+02:00