Demanio idrico, prorogato il versamento dei canoni 2020

A seguito dell’emergenza Covid-19, la scadenza per i canoni demaniali e per le concessioni di risorse idriche è prorogata al 30 giugno 2020
(30/3/2020)

A seguito dell’emergenza Coronavirus, Arpae informa che è stata prorogata la scadenza per il versamento del canone 2020 relativo alle concessioni di risorse idriche e all´occupazione di aree del demanio idrico.

La D.G.R. 227 del 23/03/2020 sposta infatti la scadenza stabilita dall´art.8 c.1 della L.R. 2/2015 e pertanto i canoni per l’anno 2020 dovranno essere versati entro il 30 giugno 2020 (e non più al 31 marzo).

Sempre al 30 giugno 2020, sono state prorogate le scadenze relative alle rateizzazioni già disposte e gli ulteriori termini di pagamenti connessi all’utilizzo del demanio idrico.

Restano comunque invariate le modalità di pagamento.

Per ulteriori dettagli si può visitare la pagina “Concessioni e demanio idrico modalità di pagamento”  sul sito web dell’Agenzia oppure contattare il Punto informativo Demanio Idrico al numero 0515281533 (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12; martedì e giovedì dalle 14 alle 16).

ultima modifica 2021-04-15T18:40:25+02:00