Incendio all’Atim di Faenza, l’intervento di Arpae

Effettuate verifiche ambientali e prelevati diversi campioni. Controlli svolti anche per le acque di spegnimento
(27/1/2022)

Nelle prime ore del 27 gennaio 2022, Arpae è intervenuta, in seguito all’allertamento dei Vigili del fuoco, per un incendio in corso a Faenza, presso il sito della ditta Antarex (via Proventa 274) nel capannone che risulta in affitto alla ditta Atim - Soluzioni per l’ufficio. Quando i tecnici dell’Agenzia sono arrivati sul posto, l’incendio era quasi spento.

Sono state effettuate alcune misure puntuali di acido cloridrico, ammoniaca, acido cianidrico, cloro e monossido di carbonio con fialette colorimetriche, e accertamenti sulle sostanze organiche volatili con strumentazione portatile, nelle vicinanze del capannone e in un altro punto sotto vento, senza rilevare concentrazioni significative. Alle ore 3:40 circa i Vigili del fuoco hanno riferito che l’incendio era stato domato. Vista la breve durata dell’evento, non è stato ritenuto necessario posizionare campionatori per il rilievo di microinquinanti organici.

Le acque di spegnimento dell’incendio sono confluite attraverso la rete fognaria nel Canale consorziale Fosso Vetro. In accordo con Comune di Faenza e Consorzio di bonifica della Romagna occidentale, è stato realizzato un argine di sbarramento in terra per contenerle e confinarle (vedi immagine sottostante). Sono stati prelevati alcuni campioni, le cui analisi sono tuttora in corso presso il laboratorio di Arpae Ravenna.
Nella mattinata di oggi l’Agenzia, congiuntamente al Comune di Faenza e al Consorzio di bonifica della Romagna occidentale, ha svolto ulteriori indagini nel tratto del Fosso Vetro e si è posizionato un altro argine di sbarramento nel canale. Sono stati quindi prelevati ulteriori campioni e svolte alcune operazioni di aspirazione delle acque di spegnimento. Le condizioni di siccità prolungata hanno fatto sì che nel canale consorziale fossero presenti in modo prioritario le sole acque di spegnimento; ciò dovrebbe facilitare le operazioni di pulizia del tratto interessato e l’invio a trattamento in impianti idonei.

Argine di sbarramento

ultima modifica 2022-03-17T22:14:58+02:00