Lugo, ‘La scuola in natura' dona manufatti alla scuola dell’infanzia

Durante il percorso formativo, tre classi delle scuole superiori ‘Stoppa’ hanno realizzato oggetti in materiali naturali e di recupero
(9/6/2022)

Con la chiusura dell’anno scolastico, si è conclusa lunedì 6 giugno la donazione di manufatti realizzati con materiali naturali e di recupero dagli studenti del Polo tecnico professionale «Ernesta Stoppa» di Lugo ai servizi dell’infanzia 0-6 dell’Unione Bassa Romagna

Tre le classi coinvolte nel progetto che, attraverso un processo educativo-esperienziale in tre fasi, hanno approfondito la conoscenza e l’importanza dell’educazione all'aperto e hanno progettato oggetti in materiali naturali e di recupero per le scuole dell’infanzia.

Manufatto Scuola in natura.jpgTra i manufatti costruiti dai ragazzi, progettati secondo linee guida per la realizzazione di interventi nei giardini delle scuole e per l’utilizzo di materiali naturali nelle attività quotidiane dei bambini, ci sono sedute di tronco levigate e decorate, pallet trasformati in fioriere o in contenitori, decorazioni naturali sonore, cucine di fango, un treno realizzato con pallet e materiale di recupero, e tavolini.

Il percorso formativo, inserito nel progetto regionale «La scuola in natura», è stato voluto dal Servizio Educazione ambientale dell’Unione, in risposta alle richieste dai ragazzi delle scuole superiori che lo scorso anno hanno affrontato il progetto sugli obiettivi dell’Agenda 2030. 

L’ottima riuscita del progetto è stata possibile grazie al lavoro di rete svolto sul territorio tra il Servizio Educazione ambientale, gli operatori del Ceas Bassa Romagna, il coordinamento pedagogico dell’Unione, gli addetti dei lavori pubblici, gli esperti di sicurezza, i comparti educativi dei diversi ordini e gradi.

Con l’obiettivo comune di un’educazione all’aria aperta di sempre maggiore qualità e di valorizzazione naturalistica del territorio.

 Per approfondire

ultima modifica 2022-07-06T13:45:52+02:00