Mobilità sostenibile: campagna regionale a tutela degli utenti deboli

Il prossimo 25 febbraio il convegno finale della campagna regionale "Guida sicura e consapevole"
(19/2/2021)

La comparsa ed il perdurare della pandemia sanitaria hanno influito sulla programmazione originaria della campagna pluriennale a tutela degli utenti deboli della strada dell'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale rendendo impossibile lo svolgimento degli eventi in presenza. Ecco perché più campagne sono state accorpate in una sola: "Guida sicura e consapevole", che eredita e potenzia i messaggi di “Fair Play - In strada muoviti secondo le regole", “Luci su due ruote" e  “Col casco non ci casco".

“Gli utenti deboli della strada - afferma il presidente dell’Osservatorio regionale, Mauro Sorbi - sono i pedoni, le persone disabili, i ciclisti e tutti coloro che meritano una tutela particolare dai pericoli derivanti dalla circolazione sulle strade. È un’utenza non protetta da strutture esterne ed è composta in larga parte da bambini e anziani esposti al rischio di riportare lesioni gravi o mortali come conseguenza di incidenti stradali. L’Emilia-Romagna ha il più alto numero di km di piste ciclabili in rapporto al numero di abitanti, è ‘bike friendly’ e sostenitrice della mobilità dolce. E favorire la mobilità sostenibile significa anche mettere in sicurezza ciclisti e pedoni e fare in modo che gli altri utenti della strada prestino attenzione alle categorie più vulnerabili, abbandonando modi aggressivi e distratti che causano incidentalità”.

Il Convegno finale, aperto a tutti, sarà online il 25 Febbraio dalle 11:00 alle 13:00.

Per seguire il convegno vai a questo link (su piattaforma zoom)

Per approfondire: vai alla news sul sito dell'Osservatorio

ultima modifica 2021-04-15T18:40:13+02:00