Online la nuova versione della Rete geodetica costiera regionale

Salgono a 51 i vertici di riferimento. Coordinate aggiornate e allineate
(3/6/2021)

È online la versione aggiornata della Rete geodetica costiera regionale (RGC) sul portale cartografico di Arpae nelle aree tematiche relative a "Mare e costa" e "Subsidenza".  

Con 11 nuovi punti di riferimento a terra (vertici) per effettuare le misure topografiche e batimetriche della spiaggia, la rete è ora composta da 51 vertici rispetto ai 40 di primo impianto, tutti GNSS stazionabili. Diminuisce, quindi, la distanza tra i punti e aumenta l’accuratezza dei rilievi.

La rete regionale è inquadrata nel sistema di riferimento nazionale ETR89 - ETRF2000 (2008.0), come previsto dal D.M. del 10 novembre 2011. Con quest’ultimo aggiornamento, le coordinate plano-altimetriche ellissoidiche e ortometriche sono state allineate tutte alla stessa epoca.

L’obiettivo della RGC è il corretto inquadramento dei rilievi topo-batimetrici per il monitoraggio del fenomeno erosivo e dell'evoluzione della morfologia del litorale, attività che viene svolta dalla Regione, tramite Arpae, a partire dagli anni Ottanta.

Il lavoro è stato finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e realizzato da Arpae con la collaborazione del Dicam, Dipartimento di Ingegneria civile, chimica, ambientale e dei materiali dell’Università di Bologna.

Per approfondimenti:

vedi il servizio su Ecoscienza 6/2019 

ultima modifica 2021-11-21T21:52:02+01:00