Rapporto Ispra sui Rifiuti speciali 2022

I dati presentato durante un convegno a Roma in diretta streaming dal Senato
(22/6/2022)

Torna l’appuntamento con il Rapporto Rifiuti speciali di Ispra. Giunto alla sua ventunesima edizione, fotografa la situazione del 2020, anno in cui è iniziata la pandemia.

Il documento è stato presentato il 23 giugno 2022 nel corso di un convegno a Roma presso il Senato della Repubblica che è stato anche un momento di riflessione su quanto si sta facendo per definire la strategia per l’economia circolare dei prossimi sei anni e un’occasione di confronto con i principali stakeholder su come il sistema di gestione dei rifiuti abbia reagito all’emergenza Covid-19.

Il Rapporto Rifiuti speciali è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Centro nazionale dei rifiuti e dell’economia circolare dell’Ispra, con il contributo delle Agenzie regionali e provinciali per la protezione dell’ambiente, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art.189 del d.lgs. 152/2006. In particolare fornisce i dati sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi a livello nazionale e regionale, e per quanto riguarda la gestione anche a livello provinciale; contiene inoltre dati sull’import ed export. Un quadro di informazioni oggettivo, puntuale e sempre aggiornato di supporto al legislatore per orientare politiche e interventi adeguati, per monitorarne l’efficacia, introducendo, se necessario, eventuali misure correttive.

Il convegno è stato trasmesso in diretta streaming dalle 15 alle 17,30 al link https://webtv.senato.it e sul canale YouTube del Senato italiano.

ultima modifica 2022-07-06T13:44:05+02:00