Regolamento UE 2018/2026: novità per le Dichiarazioni Ambientali

Pubblicato il nuovo Regolamento della Commissione che modifica l'Allegato IV del regolamento (CE) n. 1221/2009
(4/2/2019)

È stato pubblicato il nuovo Regolamento (UE) 2018/2026 che modifica l’Allegato IV del regolamento (CE) n. 1221/2009 - EMAS in merito al contenuto della Dichiarazione Ambientale.
La modifica è stata resa necessaria al fine di inserirvi i miglioramenti individuati dalla Commissione Europea alla luce dell’esperienza acquisita nel funzionamento di EMAS.
Tra le novità introdotte si segnalano:

  • la descrizione della struttura di governance dell’organizzazione;
  • la descrizione delle azioni attuate per garantire la conformità agli obblighi normativi, oltre a quelle per migliorare le prestazioni ambientali;
  • una dichiarazione esplicita relativa alla conformità giuridica;
  • l’adozione dell’indicatore "produzione totale di energia rinnovabile";
  • l’adozione di indicatori di dettaglio per quanto riguarda l’uso del suolo in relazione alla biodiversità.

E’ esplicitata la possibilità di riferire in merito alle prestazioni ambientali adottando informazioni di tipo qualitativo, ove non disponibili dati quantitativi relativi ad aspetti ambientali significativi, diretti o indiretti; viene inoltre fatta la precisazione che gli indicatori debbano coprire almeno tre anni di attività (se i dati sono disponibili), esplicitando per ciascun indicatore l’ambito di applicazione.
Si sottolinea la necessità che la Dichiarazione Ambientale sia accessibile al pubblico, preferibilmente sul sito Internet dell’organizzazione.
E’ infine introdotta la possibilità di inserire la dichiarazione ambientale in altri documenti dell’organizzazione (ad esempio relazioni di gestione, di sostenibilità o di responsabilità sociale) a condizione che siano distinte chiaramente le informazioni convalidate da quelle non convalidate

ultima modifica 2021-04-15T18:40:27+02:00