Online il report sugli stabilimenti a rischio di incidente rilevante

In Emilia-Romagna ce ne sono 82. I dati aggiornati a giugno 2020
(7/7/2020)

Arpae pubblica il report mensile, che contiene i dati relativi agli stabilimenti a rischio di incidente rilevante (RIR) in esercizio in regione.

A giugno 2020 sono presenti 82 stabilimenti RIR complessivamente in esercizio in totale sul territorio regionale di cui: 

  • 52 stabilimenti notificati come stabilimenti di soglia superiore 
  • 30 stabilimenti notificati come stabilimenti di soglia inferiore 

Grafico report giugno 2020 Tabella report rir giugno 2020


Situazione provinciale
Le province di Ravenna, Bologna e Ferrara sono le province con maggior numero di stabilimenti RIR. La situazione è invariata anche a livello provinciale rispetto al precedente mese di maggio.

Tipologia di attività
Analizzando invece gli stabilimenti RIR per tipologia di attività, i più numerosi in regione sono gli stabilimenti chimici. Nelle province di Ferrara e Ravenna si concentra complessivamente più del 50% del totale delle aziende chimiche e petrolchimiche della regione, anche per la presenza a Ferrara del polo chimico industriale e a Ravenna della zona industriale e portuale, che comprende anche il polo multisocietario ex Enichem.
Abbastanza diffusi sul territorio regionale anche i  depositi di GPL, seguiti dagli stoccaggi di prodotti combustibili e petroliferi e dai depositi di fitofarmaci e fertilizzanti.

L’elenco regionale degli stabilimenti RIR aggiornato mensilmente dal servizio Presidio Tematico Regionale Impianti a rischio di incidente rilevante (Ptr-RIR) di Arpae è disponibile alla pagina Report stabilimenti RIR in Emilia Romagna


Per approfondire
Schede stabilimenti

A chi rivolgersi
Contatti Ptr-RIR

ultima modifica 2021-04-15T18:40:22+02:00