Le proiezioni climatiche

Un approfondimento sulle tecniche (regionalizzazione statistica ) per costruire le proiezioni climatiche future a livello locale

Le proiezioni climatiche future a scala locale (realizzate su punto stazione o su punto di griglia) vengono effettuate mediante uno schema di regionalizzazione statistica (Tomozeiu et al.,. 2007; Tomozeiu et al., 2014). La regionalizzazione statistica è di tipo Perfect-Prog e consiste in una regressione multivariata basata sulla tecnica delle correlazioni canoniche (CCAReg) che consente di massimizzare la correlazione tra le serie temporali di grandezze atmosferiche di larga scala e le serie temporali di grandezze a scala locale.

La costruzione e la validazione dello schema di regionalizzazione statistica è il primo passaggio procedurale, e coinvolge grandezze atmosferiche derivate dalle rianalisi del Centro Meteorologico Europeo ECMWF, mentre le configurazioni locali derivano da serie storiche di dati misurati oppure dati interpolati su una griglia, come ad esempio il dataset climatico Eraclito di Arpae.

La modellazione delle proiezioni future locale (secondo passaggio) viene effettuata applicando la regressione multivariata selezionata in precedenza alle configurazioni atmosferiche future simulate dei modelli climatici globali (GCM, General Circulation Model) afferenti a vari archivi, ad esempio ENSEMBLES, CORDEX-CMIP5. Per avere una maggiore robustezza statistica vengono usati diversi GCMs e i cambiamenti ottenuti attraverso la regionalizzazione statistica per ciascuno dei modelli vengono combinati insieme con la tecnica della media di ensemble (Ensemble Mean).

Le proiezioni locali sono a livello stagionale e riguardano le temperature e le precipitazioni sia dei campi medi che degli estremi (ad esempio, durata delle ondate di calore oppure dei giorni secchi), vari scenari futuri di emissione di gas serra (A1B, A2, RCP4.5, RCP8.5), e varie regioni italiane.

L’orizzonte temporale futuro delle proiezioni climatiche locale viene stabilito in funzione delle necessità degli stakeholders, andando dal periodo vicino ai giorni nostri fino alla fine del secolo (Tomozeiu et al., 2017). Le proiezioni climatiche locali vengono usate come informazione di base per descrivere il quadro climatico futuro nei piani di adattamento, oppure negli studi sugli impatti a livello locale.


Riferimenti bigliografici

2007. Tomozeiu R., Cacciamani C., Pavan V., Morgillo A. and Busuioc A. Climate change scenarios for surface temperature in Emilia-Romagna (Italy) obtained using statistical downscaling models. Theor. Appl. Climatol. 90:25-47

2014. Tomozeiu R., Agrillo G., Cacciamani C., Pavan V. Statistically downscaled climate change projections of surface temperature over Northern Italy for the periods 2021-2050 and 2071-2099. Nat. Hazards 72:143-168. doi: 10.1007/s11069-013-0552-y.

2017. Tomozeiu R., Pasqui M., Quaresima S. Future changes of air temperature over Italian areas: a statistical downscaling technique applied to 2021-2050 and 2071-2100 periods. Meteorology and Atmospheric Physics, doi.org/10.1007/s00703-017-0536-7.

ultima modifica 2022-09-30T20:31:09+02:00
Hanno contribuito: rtomozeiu