Satellite Meteosat (animazione ogni 3 ore)

Immagini fisse e animazioni nei diversi canali (visibile, infrarosso e vapore acqueo) del satellite meteorologico geostazionario europeo.

Le immagini, aggiornate ogni tre ore, sono di tre tipi: una, ad alta risoluzione, che raccoglie la radiazione nella finestra del visibile (HRV), una in quella dell'infrarosso (Enhanced IR) e la terza sempre nell'infrarosso, ma in un canale di assorbimento del vapor d'acqua (WV 6.2).

Visibile HRV
Le immagini nel canale HRV (High Resolution Visible, visibile ad alta risoluzione) rappresentano ciò che l'occhio umano vedrebbe dall'alto. Sono disponibili solo di giorno e si ottengono misurando la radiazione solare riflessa. Sono immagini che mettono in risalto gli elementi più brillanti, cioè quelli che riflettono maggiormente la radiazione solare, in particolare: le nubi spesse, le terre innevate e i ghiacciai (nell’immagine le zone molto chiare). Le zone più scure, invece, sono quelle che riflettono meno la radiazione solare (ad esempio il mare e gli oceani), mentre quelle di tonalità intermedia rappresentano le nubi sottili, la nebbia o i terreni ricoperti da vegetazione.

Enhanced IR
Le immagini ottenute nell'infrarosso, disponibili sia di giorno che di notte, permettono di distinguere le aree con superficie più fredda e più calda. Le zone più scure sono rappresentate da deserti, terreni con vegetazione, mare e nubi basse. Le aree più chiare rappresentano corpi nuvolosi con la sommità più alta e quindi più fredda. A queste immagini, per meglio evidenziare queste nubi, alle temperature più basse viene associata una gamma di colori dal blu (240°K) al rosso (200°K).

WV 6.2
Le immagini nel canale del vapor d'acqua a 6.2 μm forniscono informazioni sul contenuto di vapor d'acqua presente nella parte alta dell'atmosfera (a circa 350 hPa). Le zone chiare indicano porzioni di atmosfera più umide, mentre quelle scure le parti più secche.

disclaimer: le immagini mostrate sono di “origine EUMETSAT” e sono ottenute tramite “licenza rilasciata dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare”.
Maggiori informazioni

ultima modifica 2020-12-17T16:33:57+02:00