Il 20 maggio 2021 un workshop del progetto europeo AdriaClim

Ocean best practices, i migliori sistemi per l’osservazione degli oceani nel workshop di Unibo
(12/5/2021)

Nell’ambito del progetto europeo AdriaClim, finanziato dal Programma di cooperazione Interreg Italia-Croazia, l’Università di Bologna organizza un workshop internazionale dal titolo “A strategy for ocean best practices (OBP) for climate monitoring (observing and modelling)” con la partecipazione del professor Jay Pearlman di Ocean Research Coordination Network - Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE).

Il workshop, che si svolgerà online il 20 maggio 2021 dalle ore 15 alle ore 16.30, affronterà i seguenti punti:

• Sviluppare efficienti sistemi di osservazione e monitoraggio degli oceani su scala di bacino è essenziale e richiede la cooperazione di enti sia a scala locale che globale.

• Il monitoraggio e l’osservazione degli oceani devono seguire metodologie ben definite, riproducibili e comuni a partire dalle strategie per sviluppare sistemi di osservazione, implementare l’utilizzo e la distribuzione di sensori altamente tecnologici, la generazione di dati e prodotti informativi.

• Le metodologie per l’osservazione degli oceani dovrebbero essere ampiamente adottate dalla comunità scientifica oceanografica e, dove possibile, evolversi in "Ocean Best Practices".

• L'OBPS è un sistema di osservazione globale costituito da soluzioni altamente tecnologiche e dal coinvolgimento attivo delle comunità di cittadini per migliorare e supportare lo sviluppo delle "Ocean Best Practices" (Prof. Jay Pearlman).

 

Per partecipare è necessario registrarsi a questo link sulla piattaforma Zoom e scrivere a veronica.santinelli@unibo.it per ricevere il passcode di accesso.

Scarica il programma del workshop “A Strategy for Ocean Best Practices (OBP) for climate monitoring (observing and modelling)”


Maggiori dettagli sull'evento

PER APPROFONDIRE

Il progetto AdriaClim, coordinato da Arpae, coinvolge 19 partner come istituti di ricerca, università, istituzioni e imprese di Italia e Croazia per sostenere lo sviluppo di piani di adattamento ai cambiamenti climatici nelle aree pilota della fascia costiera adriatica attraverso il coinvolgimento attivo di enti locali e portatori d’interesse.

AdriaClim intende potenziare la cooperazione sui sistemi di monitoraggio marino-costiero, contribuendo a incrementare la copertura geografica degli strumenti osservativi, e sviluppare modelli integrati ad alta risoluzione per migliorare la capacità di modellazione attraverso lo scambio di conoscenze ed esperienze tra Italia e Croazia.

Per ulteriori informazioni sul progetto AdriaClim: visita il sito e scarica il leaflet in lingua inglese.

ultima modifica 2021-05-12T13:19:22+02:00