Guida alle mappe agrometeo

La mappe  forniscono informazioni sull’andamento settimanale delle principali grandezze agrometeorologiche e, per un numero più limitato di esse, anche dell’andamento dall’inizio dell’anno solare. Le mappe vengono aggiornate di norma il lunedì pomeriggio.

I dati

I dati meteorologici, misurati presso le stazioni della rete regionale RIRER, sono sottoposti a regolare controllo di qualità giornaliero. Sono quindi interpolati su una griglia regolare di 5 km di lato attraverso il sistema PRAGA, creando così il dataset meteorologico ERG5. Le mappe e i grafici dei bollettini sono prodotti sulla base dei dati ERG5.  Le mappe e i grafici per la simulazione delle condizioni idriche dei suoli vengono elaborati attraverso il modello di bilancio idrico CRITERIA.

Segue l'elenco delle mappe agrometeorologiche prodotte.

Precipitazioni:

  • Precipitazioni cumulate settimanali previste: la mappa presenta i valori previsti cumulati della settimana in corso.
  • Precipitazioni cumulate settimanali:  la mappa presenta i valori cumulati della settimana precedente la redazione del bollettino
  • Anomalia percentuale delle precipitazioni cumulate settimanale: la mappa presenta gli scostamenti percentuali delle precipitazioni cumulate della settimana precedente la redazione del bollettino, confrontati con i valori medi calcolati nel periodo di riferimento 2001-2020.
  •  Precipitazioni cumulate annuali: la mappa presenta i valori cumulati dall’inizio dell’anno solare (1° gennaio) al giorno precedente la redazione del bollettino.
  • Anomalia percentuale della precipitazione annuale: la mappa presenta gli scostamenti percentuali delle precipitazioni cumulate dall’inizio dell’anno, confrontati con i valori medi delle precipitazioni cumulate, calcolati, per il medesimo periodo, dal 2001 al 2020. 

Evapotraspirazione potenziale (ETP):

  • Evapotraspirazione potenziale cumulata settimanale : la mappa presenta i valori cumulati della settimana precedente la redazione del bollettino.
  • Evapotraspirazione potenziale cumulata annuale: la mappa presenta i valori cumulati dall’inizio dell’anno solare (1° gennaio) al giorno precedente la redazione del bollettino.
  • Anomalia percentuale dell'evapotraspirazione potenziale  cumulata settimanale: la mappa presenta gli scostamenti percentuali dei valori cumulati della settimana precedente la redazione del bollettino, confrontati con i valori medi calcolati, per il medesimo periodo, dal 2001 al 2020. 
  • Evapotraspirazione potenziale cumulata settimanale prevista: la mappa presenta i valori previsti cumulati dei successivi 7 giorni iniziando dal giorno di redazione del bollettino, il lunedì stesso che è quindi considerato il primo previsionale.

Temperature:

  • Media settimanale delle temperature minime: la mappa presenta i valori medi delle temperature minime giornaliere della settimana precedente la redazione del bollettino. 
  • Media settimanale delle temperature massime: la mappa presenta i valori medi delle temperature massime giornaliere della settimana precedente la redazione del bollettino.
  • Anomalia delle temperature minime settimanali: la mappa presenta gli scostamenti assoluti delle temperature minime giornaliere della settimana precedente la redazione del bollettino, confrontati con i valori medi calcolati, per il medesimo periodo,  dal 2001 al 2020.
  • Anomalia delle temperature massime settimanali: la mappa presenta gli scostamenti assoluti delle temperature massime giornaliere della settimana precedente la redazione del bollettino, confrontati con i valori medi calcolati, per il medesimo periodo, dal 2001 al 2020.

Bilancio idroclimatico (BIC):

  • Bilancio idroclimatico settimanale: la mappa presenta i valori cumulati della settimana precedente la redazione del bollettino.
  • Bilancio idroclimatico annuale: la mappa presenta i valori cumulati dall’inizio dell’anno solare (1° gennaio) al giorno precedente la redazione del bollettino.
  • Anomalia del Bilancio idroclimatico settimanale: la mappa presenta gli scostamenti assoluti, in mm, dei valori cumulati della settimana precedente la redazione del bollettino, confrontati con i valori medi calcolati, per il medesimo periodo, dal 2001 al 2020.
  • Anomalia del Bilancio Idroclimatico annuale: la mappa presenta gli scostamenti assoluti dei valori cumulati dall’inizio dell’anno solare (1° gennaio) fino nel giorno precedente la redazione del bollettino

Acqua Disponibile (AD) nel suolo:

  • Acqua Disponibile (AD) nel suolo: la mappa esprime, in mm, i valori del contenuto idrico del suolo, stimati dal modello di bilancio idrico CRITERIA nel giorno precedente la redazione del bollettino
  • Percentile Acqua Disponibile nel suolo: la mappa esprime, mediante il calcolo dei percentili, gli scostamenti della situazione dell’AD nel terreno, al giorno precedente la redazione del bollettino, rispetto alle attese climatiche
  • Frazione di Acqua Disponibile: mappa della stima della percentuale, espressa tra 0 e 1 (dove 0 = PAP -Punto di Appassimento Permanente  e 1 = CIC -Capacità Idrica di Campo), di acqua disponibile alle piante nello strato di terreno da 0 a -100 cm. Il valore è relativo al potenziale idrico del terreno.

Deficit Capacità di Campo:

Il deficit esprime la capacità di “assorbimento stabile” di acqua nell’intero strato di terreno considerato prima che si verifichino trasferimenti allo strato sottostante per drenaggio. Nelle simulazioni non sono considerati gli apporti da falda ipodermica.

  • Deficit Capacità di Campo (CC) (0-100): la mappa stima, in mm,  i valori di deficit idrico complessivo rispetto alla condizione di CC nello strato tra 0 e 100 cm.
  • Deficit Capacità di Campo (CC) (0-25): la mappa stima, in mm, i valori di deficit idrico complessivo rispetto alla condizione di CC nello strato tra 0 e 25 cm.

Deficit Traspirativo:

  • Deficit Traspirativo  a 30 giorni (DT30): la mappa stima, in mm, i valori di deficit traspirativo cumulati per un periodo di 30 giorni, fino al giorno precedente la redazione del bollettino
  • Deficit Traspirativo a 90 gg (DT90): la mappa stima, in mm, i valori di deficit traspirativo cumulati per un periodo di 90 giorni, fino al giorno precedente la redazione del bollettino
  • Deficit Traspirativo a 180 gg (DT180): la mappa stima, in mm, i valori di deficit traspirativo cumulati per un periodo di 180 giorni, fino al giorno precedente la redazione del bollettino
  • Percentile del DT30: la mappa stima, in percentili, lo scostamento tra i valori di deficit traspirativo, cumulati per un periodo di 30 giorni fino al giorno precedente la redazione del bollettino, e quelli medi calcolati nel periodo 2001-2020.
  • Percentile del DT90:  la mappa stima, in percentili, lo scostamento tra i valori di deficit traspirativo, cumulati per un periodo di 90 giorni fino al giorno precedente la redazione del bollettino, e quelli medi calcolati sul periodo 2001-2020.
  • Percentile del DT180: la mappa stima, in percentili, lo scostamento tra i valori di deficit traspirativo, cumulati per un periodo di 180 giorni fino al giorno precedente la redazione del bollettino, e quelli medi calcolati sul periodo 2001-2020.

Sommatoria Termica:

  • Sommatoria Termica corretta con soglia 0°C: la mappa esprime, in °D (grado giorno), la disponibilità termica cumulata dal 1° gennaio, considerando le temperature superiori alla soglia di 0°C. La soglia di 0 °C  è utilizzata come indicatore generale di accumulo termico dell’anno in corso
  • Sommatoria Termica corretta con soglia 5°C: la mappa esprime, in °D, la disponibilità termica cumulata dal 15 ottobre, considerando le temperature superiori alla soglia di 5 °C. La soglia di 5 °C  è da riferirsi in particolare allo sviluppo dei cereali autunno-vernini e alle colture con bassa soglia termica
  • Sommatoria Termica corretta con soglia 10°C: la mappa esprime, in °D, la disponibilità termica cumulata dal 1° gennaio, considerando le temperature superiori alla soglia di 10 °C. La soglia 10 °C  è da riferirsi in particolare allo sviluppo delle colture primaverili-estive o allo sviluppo generico degli insetti 
  • Anomalia della Sommatoria Termica corretta con soglia 0°C: la mappa presenta, in °D,  lo scostamento della disponibilità termica cumulata dal 1° gennaio (considerando le temperature superiori a 0 °C), rispetto al valore medio calcolato per lo stesso periodo negli anni dal 2001 al 2020
  • Anomalia della Sommatoria Termica corretta con soglia 5°C: a mappa presenta, in °D,  lo scostamento della disponibilità termica cumulata dal 15 ottobre (considerando le temperature superiori a 5 °C), rispetto al valore medio calcolato per lo stesso periodo negli anni dal 2001 al 2020
  • Anomalia della Sommatoria Termica corretta con soglia 10 °C: la mappa presenta, in °D,  lo scostamento della disponibilità termica cumulata dal 1° gennaio (considerando le temperature superiori a 10 °C), rispetto al valore medio calcolato per lo stesso periodo negli anni dal 2001 al 2020
ultima modifica 2021-02-08T12:32:49+02:00