Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Aria / QualitÓ dell´aria / Mappa dati dalle stazioni di monitoraggio /

Bollettino misure emergenziali

Bollettino Liberiamolaria

Il Bollettino è emesso il lunedì e il giovedì (giorni di controllo) entro le ore 11,00 e indica se devono essere attivate le misure emergenziali (bollino rosso) a partire dal giorno successivo. Nel caso in cui il giorno di controllo cada in una festività, il bollettino viene emesso il primo giorno lavorativo successivo. I livelli di allerta corrispondono a una serie di misure che restano in vigore fino al giorno di controllo successivo compreso e vengono attivate in tutti i comuni PAIR* della provincia nella quale si sono verificati i superamenti (*comuni con una popolazione >30.000 abitanti e comuni dell'agglomerato urbano di Bologna). Le misure emergenziali si attivano quando si verificano entrambe le condizioni che seguono:
  1. viene superato il limite di PM10 nei 3 giorni precedenti a quello di controllo; il superamento della soglia (50 µg/m3) viene calcolato considerando il valore peggiore registrato tra le stazioni di un territorio provinciale
  2. le previsioni per il giorno di controllo e per quello successivo confermano il superamento della soglia di legge per il PM10. La previsione è basata sulla valutazione degli operatori Arpae, che si avvalgono di diversi strumenti modellistici e previsionali.
Le misure sono revocate automaticamente, dal giorno successivo all'emissione del Bollettino, se nel giorno di controllo non si verificano le due condizioni necessarie all'attivazione dell'allerta.

Infografica misure emergenziali | Bollettini Liberiamolaria stagione 2018/2019 

Bollettino Liberiamolaria del

 

LEGENDA
Limitazioni in atto:
  nessuna misura emergenziale
  misure emergenziali allerta smog
giorno di controllo
e emissione del Bollettino
Nessuna misura emergenziale
  • limitazioni alla circolazione nei centri urbani* dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30
  • stop a tutti i veicoli diesel <= euro3
  • stop autoveicoli a benzina <= euro1
  • stop ciclomotori e motocicli <= euro0
Misure emergenziali allerta smog
  • tutte le limitazioni indicate sopra e in aggiunta stop alla circolazione di tutti i veicoli diesel euro 4 (o inferiori) nei centri urbani interessati dai provvedimenti, dalle 8,30 alle 18,30
  • abbassamento temperature medie nelle abitazioni fino a 19° e negli spazi commerciali e ricreativi fino a 17°
  • divieto di combustione all'aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d'artificio...)
  • divieto di uso di biomasse per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione energetica ed emissiva <4*
  • divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili
  • potenziamento controlli sia sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani che sugli impianti termici a biomassa che sulla combustione all'aperto e spandimento liquami
Il bollettino è emesso il lunedì e il giovedì (giorni di controllo) entro le ore 11,00. In caso dei superamenti dei limiti di legge di PM10** nei 3 giorni precedenti al giorno di controllo, e quando le previsioni per il giorno di controllo e quello successivo mostrano superamenti dei limiti di legge di PM10, possono scattare le misure emergenziali allerta smog.
Le misure scattano il giorno seguente a quello in cui viene emesso il bollettino fino al successivo giorno di controllo compreso.

Fino a quando:
  • le misure mergenziali allerta smog restano in vigore fino al giorno di controllo successivo incluso

* dove: le misure sono applicate nei centri abitati dei Comuni aderenti al PAIR (Comuni con una popolazione > 30.000 abitanti e Comuni dell'agglomerato urbano di Bologna) della provincia nella quale si sono verificati i superamenti.

** per il calcolo è considerato il peggior valore registrato dalle stazioni di rilevamento della provincia di riferimento, nell'arco di 24 ore.

Bollettino nitrati

Il bollettino nitrati è pubblicato ogni lunedì pomeriggio ed è valido dal martedì al lunedì successivo compreso. Il Bollettino stabilisce la possibilità o meno di distribuire i fertilizzanti azotati, sulla base delle previsioni sulle precipitazioni e della stima dell'acqua disponibile nei terreni.

Lo spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili è vietato nei giorni di allerta smog (vai alle misure emergenziali).