Ti trovi in : Arpae /

copertina Ecoscienza 1/2018

Ecoscienza 1/2018

In questo numero:

DOVE VA LA METEOROLOGIA
Da ItaliaMeteo al Centro meteo europeo, il futuro dei servizi meteo e clima in Italia

Atteso da tempo, un provvedimento arrivato a fine 2017 ha istituito l’agenzia ItaliaMeteo, con compiti “conoscitivi, tecnico-scientifici e di responsabilità operativa nel campo della meteorologia e climatologia”; l’Italia per la prima volta avrà così un coordinamento nazionale per la meteorologia civile, che cambierà il panorama delle previsioni e dei tanti servizi a esse legati. L’ Italia, Bologna in particolare, è stata scelta anche come sede del nuovo data centre del Centro europeo per le previsioni meteo a medio termine (Ecmwf ), una presenza che rafforzerà la collaborazione a livello internazionale e contribuirà a creare un polo di ricerca e innovazione di grande rilievo nel campo della meteorologia.
Su Ecoscienza un primo contributo di riflessione sulla situazione attuale della meteorologia italiana e sulle prospettive più immediate.

AMIANTO ETERNO PROBLEMA
Bonifica e risanamento richiedono ancora grande impegno

L’amianto in Italia è al bando dal 1992, ma sono ancora evidenti sia gli
 effetti ambientali che quelli sanitari.
 Sono oltre 1.500 all’anno i casi
 di mesotelioma maligno del polmone registrati in Italia, a 
causa del lungo tempo di latenza della malattia. E’ ancora necessario monitorare 
gli effetti sanitari e registrare l’evoluzione dell’incidenza delle patologie correlate all’amianto, come dimostrano i dati diffusi dal Registro regionale mesoteliomi. 
Attuare pienamente il Piano nazionale amianto - per il quale occorrono risorse adeguate - è una priorità per accelerare la bonifica e la messa in sicurezza di luoghi sensibili, per realizzare nuovi siti di smaltimento, per promuovere la ricerca di metodi di inertizzazione dei materiali che lo contengono, per proseguire e migliorare la mappatura.

L’Emilia-Romagna dallo scorso dicembre ha un nuovo piano di prevenzione e protezione dall’amianto, prodotto anche con la partecipazione dell’associazione dei familiari e 
delle vittime dell’amianto e delle organizzazioni sindacali. Sono molte le esperienze positive realizzate o in corso nel nostro paese in merito alle tecniche di mappatura, alla gestione della bonifica, allo smaltimento e all’analisi dei materiali naturali o manufatti contenenti amianto, attività realizzate anche direttamente dalle Agenzie ambientali o con il loro supporto. 

In questo numero parliamo anche di dose soglia in tossicologia, educazione alla sostenibilità e comunicazione, nuovi requisiti di certificazione per il riscaldamento a biomasse, autorizzazioni ambientali e ruolo del ministero per l´Ambiente.  

Altre novità nelle rubriche Legislazione newsOsservatorio ecoreatiLibriEventi  

Vai a Ecoscienza 1/2018, versione sfogliabile

Scarica Ecoscienza 1/2018 (pdf)

Vai a Ecoscienza hp

"Siamo solo una specie evoluta di scimmie su un pianeta minore di una stella media. Ma siamo in grado di capire l´universo. Questo ci rende qualcosa di molto speciale" (Stephen Hawking)


ISSN 2039-0432
Tutti gli articoli di Ecoscienza sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale

CC BY-NC-SA





Finalmente un sistema nazionale per meteo e clima
Alessandro Bratti, Franco Desiato

La dose soglia esiste sempre
Annamaria Colacci

Amianto

Amianto eterno problema
Redazione Ecoscienza

Bonifica e risanamento, c´è ancora molto da fare
Laura D´Aprile, Elga Martines, Andrea Intoci

Attuare il Piano nazionale amianto è una priorità
Marco Giangrasso

Il Piano amianto della Regione Emilia-Romagna
Adriana Giannini

Il mesotelioma maligno, incidenza in Emilia-Romagna
Antonio Romanelli, Cinzia Storchi, Lucia Mangone, Riccardo Perduri, Orietta Sala

La gestione del rischio amianto in Emilia-Romagna
Adriano Albonetti

Il ruolo attivo della società civile dell´Emilia-Romagna
Afeva Emilia-Romagna, Ciro Donnarumma (Cisl ER), Roberta Campagnoli, Mario Romeo (Uil ER), Andrea Caselli (Cgil ER)

Le gestione dell´amianto nella zona del terremoto
Cristina Govoni, Francesca Bellaera, Simona Biolcati

E´ possibile il recupero invece della discarica
Claudia Ferrari, Cristina Leonelli, Alessandro Gualtieri

Il contributo dei droni per la mappatura
Enrico Zini

A Pieve la mappatura si fa anche dal cielo
Luca Borsari

A Reggio Emilia il centro di riferimento regionale
Adriano Fava, Tiziana Bacci

La bonifica negli edifici pubblici, l´esperienza di Arpae
Gabriele Sasdelli, Ilaria Toffoli

Il progetto di mappatura dell´amianto in Piemonte
Enrico Bonansea

Il tour delle buone pratiche per città ad amianto zero
Fulvio Raviola, Gianmario Nava, Elisa Bianchi

L´analisi delle rocce ofiolitiche in Liguria
Gianluca Beccaris, Emanuele Scotti

Il monitoraggio ambientale nel sito ex Fibronit di Bari
Lorenzo Angiuli, Paolo Dambruoso, Francesca Fanelli, Fiorella Mazzone, Emuanuele Montedoro, Livia Trizio, Vincenzo Musolino, Roberto Giua

Scavi nel Sin di Biancavilla, l´attività di Arpa Sicilia
Roberto Grimaldi, Maria Rita Pinizzotto

Mortalità per mesotelioma pleurico in Italia, report Istisan 17/37
Redazione Ecoscienza

Meteo-Clima

Dove va la meteorologia
Redazione Ecoscienza

La meteorologia italiana cresce e guarda al futuro
Dino Zardi

La collaborazione europea per previsioni più precise
Intervista a cura di Stefano Folli e Rita Michelon

Fare sistema è la priorità per migliorare i servizi
Giuseppe Bortone

Con la nascita di ItaliaMeteo si chiude un gap storico
Roberto Giarola, Carlo Cacciamani, Antonella Nicotra, Italo Giulivo

Una meteorologia operativa all´altezza delle sfide
Elisabetta Trovatore, Stefano Micheletti, Tiziana Paccagnella

Meteo, probabilità e supporto alle decisioni
Col. Silvio Cau

Previsioni, innovazione e ricerca scientifica
Antonio Navarra

Emilia-Romagna hub della ricerca e dei big data
Patrizio Bianchi

Riscaldamento a biomassa, i requisiti di certificazione
Germana Gugliotta, Giulia Magnavita, Fabio Romeo

Rubriche

Legislazione news

Allineamento Verticale