Al via la SERR e la Settimana di Educazione alla Sostenibilità

Le iniziative dei CEAS regionali con visite a impianti di selezione rifiuti, campagne educative, laboratori, incontri pubblici e molto altro
(15/11/2021)

Sono molte le iniziative di adesione in Emilia-Romagna alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (SERR), dal 20 al 28 novembre, mirate ad una sensibilizzazione sulla gestione sostenibile delle risorse e dei rifiuti. Il focus di quest'anno, "Comunità circolari", incoraggia alla maggiore necessità di ridurre drasticamente i rifiuti adottando la regola delle 3R: Riduzione, Riuso e Riciclo.

Il 20 novembre il Ceas Centro Idea del Comune di Ferraraed Hera organizzano una visita guidata agli impianti di selezione, recupero e trattamento rifiuti che apriranno i propri cancelli alla cittadinanza: tre turni di visite guidate aperte a tutti coloro che vogliono rendersi conto in prima persona di come vengono selezionati i rifiuti, raccolti e poi gestiti. Con questa visita si vuole creare consapevolezza su come vengono gestiti i rifiuti differenziati dopo la raccolta e far conoscere ai cittadini tutto ciò che comporta una raccolta differenziata di qualità che avvia a recupero e riutilizzo i vari materiali come la plastica, la carta, il cartone, le lattine etc, facendole diventare materie prime seconde. Scarica la Locandina per maggiori info. 
L'iniziativa è gratuita e aperta a tutti! Per prenotare compila il modulo online  entro il 17/11/2021

Lo showroom Energia e Ambiente Aldini, che fa parte del multicentro per l'educazione alla sostenibilità di Bologna, lancerà l’ottava edizione del concorso per istituti scolastici Rifiuti zero - Raccontaci una storia con un momento di incontro con rappresentanti istituzionali e gioco per le classi. Il concorso propone alle classi una riflessione sulle materie prime, a partire dal loro prelievo fino ad arrivare alle soluzioni per preservarle. Per farlo si chiede di immaginare storie con protagoniste le materie prime. La giornata del 26 novembre sarà anche l’occasione per premiare le classi partecipanti alla passata edizione di “Rifiuti zero” dedicata alla quantificazione di azioni per la riduzione e il riuso dei rifiuti.

 Altri incontri nelle scuole improntati su Agenda 2030, il riuso ed il riciclo saranno organizzati anche dal Multicentro Ambiente e Salute del Comune di Modena.

Il CEAS della Bassa Romagna organizza due iniziative. 
La prima, in collaborazione con il Comune di Alfonsine e Casa Monti, prevede il lancio di un progetto di comunicazione dedicato al tema dei rifiuti e alla corretta raccolta differenziata per la cittadinanza. Attraverso la pagina facebook del Ceas, l’editoriale #FacciamoLaDifferenza, promuoverà giochi interattivi e azioni volte a prevenire, ridurre o riciclare correttamente i rifiuti: saranno affrontati temi diversi quali riuso, riciclo, economia circolare e recupero. Si vuole spiegare ai cittadini come fare conferimenti corretti di alcuni materiali particolari ma di uso comune nelle abitazioni. L'iniziativa rientra inoltre tra quelle previste nella “Settimana UNESCO CNESA2030 per l’Educazione alla Sostenibilità - Agenda 2030” (sotto il programma completo).
La seconda iniziativa si terrà il 21 novembre presso il Podere Pantaleone, dove la Festa degli Alberi a Rifiuti Zero coniugherà SERR e Festa dell’albero... tra visite guidate nell’oasi, racconti sulle antiche tradizioni di coltivazione della vite e confronto con le moderne tecniche, la distribuzione di frutti antichi biologici a rifiuti zero. Inoltre sarà possibile ricevere piccoli alberi (previa prenotazione), salvati dallo sfalcio: un ottimo esempio di economia circolare.

Due iniziative interessano anche il CEAS Terre Reggiane Tresinaro Secchia.
Il Progetto COMPOSTIAMO – Laboratorio Lombrichiamo,  è invece un progetto di incentivazione al compostaggio domestico promosso dal Comune di Baiso (Reggio Emilia) in collaborazione con il CEAS . Per lanciare e promuovere il progetto, il 21 novembre si terrà a Cà Toschi il laboratorio per famiglie Lombrichiamo, alla ricerca di un  formidabile abitante del suolo , il lombrico terrestre. Vero re del compost, impareremo da lui come preparare un lombricaio e allestire una compostiera da giardino per ridurre i nostri rifiuti organici e trasformarli in fertile e profumato compost in un'ottica di economia circolare. 
Il 22 novembre Laura Catellani del CEAS Terre Reggiane Tresinaro Secchia interverrà  nel corso di una serata divulgativa organizzata dal Comune di Rubiera dal titolo “No Waste Food: qual è l’impatto ambientale che lo spreco di cibo ha sul nostro pianeta e le sue preziose risorse”. Durante l’incontro, aperto al pubblico, verrà approfondito il fenomeno del Food Waste e i metodi per contrastarlo nella vita quotidiana. 


Per approfondire: 

ultima modifica 2021-11-21T20:43:05+01:00