Argelato Ordinanze Pair

Provvedimenti per la qualità dell'aria dal 1° ottobre 2021 al 30 aprile 2022 nel Comune di Argelato (BO)

Provvedimenti per la qualità dell'aria fino al 30 aprile 2021 nel comune di Argelato (Bo).

 

SINTESI DELL'ORDINANZA

A) MISURE STRUTTURALI

Sulle aree del centro abitato di Funo (frazione del comune di Argelato) individuate sulla allegata planimetria, dal 01/10/2021 al 30/04/2022 compresi, nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30, nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, divieto di circolazione dinamica per tutti i veicoli a motore eccetto:
- con accensione comandata (benzina) omologati Euro 3 o successive (conformi direttive 98/69/CE o successive);
- con accensione spontanea (diesel) categorie M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 4 o successive (conformi direttive 98/69/CE B2 o successive);
- ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive).

B) DOMENICHE ECOLOGICHE

Sulle aree del centro abitato di Funo (frazione del comune di Argelato) individuate sulla allegata planimetria, tutte le domeniche dal 01/10/2021 fino al 30/04/2022, dalle 8.30 alle 18.30, ad esclusione delle giornate di mercoledì 8.12.2021, domenica 26.12.2021, giovedì 6.01.2022, domenica 17.04.2022 e lunedì 18.04.2022, divieto di circolazione dinamica per tutti i veicoli a motore eccetto:
- con accensione comandata (benzina) omologati Euro 3 o successive (conformi direttive 98/69/CE o successive);
- con accensione spontanea (diesel) categorie M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 5 o successive (conformi direttive 98/69/CE B2 o successive),
- ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive).

C) MISURE EMERGENZIALI

L'adozione delle seguenti misure emergenziali dal 01/10/2021 fino al 30/04/2022 compresi, nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30, che entrano automaticamente in vigore senza necessità di adottare ulteriori specifici provvedimenti, che decorrono dal giorno successivo all’emissione del bollettino di monitoraggio da parte di Arpae e sono mantenute fino al giorno di controllo successivo incluso e comunque finché i valori previsti a livello provinciale di PM10 non rientreranno al di sotto del valore limite giornaliero. Pertanto le misure emergenziali si estendono anche nei giorni festivi e nei giorni di sabato e domenica eventualmente coinvolti.

1.1 il blocco della circolazione dinamica per tutti i veicoli a motore. Dai blocchi della circolazione di cui al presente punto sono esentati i seguenti veicoli:
1) veicoli con accensione comandata (benzina) omologati Euro 3 o successive
2) veicoli con accensione spontanea (diesel) omologati Euro 5 o successive
3) ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 o successive;

1.2 riduzione delle temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati (fino a massimo 19° C nelle abitazioni, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto, nelle attività commerciali; fino a massimo 17° C nei luoghi che ospitano attività industriali ed artigianali). Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole ed i luoghi che ospitano attività sportive;
1.3 divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc...) di combustioni all’aperto;
1.4 divieto di utilizzo di generatori di calore a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con classe di prestazione emissiva inferiore a 4 stelle;
1.5 divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;
1.6 divieto di spandimento dei liquami zootecnici a esclusione degli spandimenti con interramento immediato dei liquami e con iniezione diretta al suolo;
1.7 potenziamento dei controlli che, comunque, dovranno essere almeno 300 all'anno.

Per deroghe ed esclusioni si rimanda all’ordinanza completa.