Castel Maggiore Ordinanze Pair

Provvedimenti per la qualità dell'aria fino al 30 aprile 2021 nel comune di Castel Maggiore (BO)

SINTESI ORDINANZA

A - MISURE STRUTTURALI
Sulle aree del centro abitato di Castel Maggiore individuate sull’allegata planimetria, dal 13/01/2021 fino al 30/04/2021 compresi, nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30, nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, divieto di circolazione dinamica per tutti i veicoli a motore eccetto:
- con accensione comandata (benzina) omologati Euro 3 o successive (conformi direttive 98/69 CE o successive);
- con accensione spontanea (diesel) categorie M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 4 o successive (conformi direttive 98/69 CE B2 o successive); 
- ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive).

B - DOMENICHE ECOLOGICHE
Sulle aree del centro abitato di Castel Maggiore individuate sull’allegata planimetria, tutte le domeniche dal 24/1/2021 fino al 30/4/2021, a esclusione di domenica 4/4/2021, nella fascia orario dalle 8.30 alle 18.30, divieto di circolazione dinamica per tutti i veicoli a motore eccetto:
- con accensione comandata (benzina) omologati Euro 3 o successive (conformi direttive 98/69 CE o successive);
- con accensione spontanea (diesel) categorie M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 5 o successive (conformi direttive 98/69/CE B2 o successive); 
- ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive).

ABBRUCIAMENTO RESIDUI VEGETALI

  • Fino al 30 aprile 2021 divieto di abbruciamento dei residui vegetali, fatte salve le deroghe a seguito di prescrizioni emesse dall’Autorità fitosanitaria;
  • Per le deroghe al divieto di abbruciamento si rimanda all'Ordinanza n. 24 del 01/03/2021 del Comune di Castel Maggiore (BO)


BIOMASSE

Rispetto dei seguenti obblighi fino al 30/04/2021:

  • nelle unità immobiliari dotate di riscaldamento multi combustibile, divieto di utilizzo di biomassa legnosa nei generatori di calore con classe di prestazione emissiva inferiore a “3 stelle” (ai sensi dell'Allegato I del Decreto del Ministero dell'Ambiente n. 186 del 7 novembre 2017) e nei focolari aperti o che possono funzionare aperti;
  • obbligo di utilizzo, nei generatori di calore a pellet di materiali certificati conformi alla classe A1 della norma UNI EN ISO 17225-2 da parte di un organismo di certificazione accreditato;

C - MISURE EMERGENZIALI
L'adozione delle seguenti misure emergenziali attuabili esclusivamente a seguito delle verifiche effettuate da ARPAE che si baseranno sulla previsione di superamento dei valori giornalieri di PM10 per tre giorni a decorrere da quelli di controllo, che saranno il lunedì, il mercoledì e il venerdì e fino al giorno di controllo successivo. Se le verifiche effettuate da Arpae evidenziano nel comune di Castel Maggiore o in un comune dell'agglomerato di Bologna o in un comune con popolazione superiore a 30.000 abitanti della Città Metropolitana di Bologna, il possibile superamento dei valori giornalieri di PM10 per tre giorni a decorrere da quelli di controllo, dal 13/01/2021 fino al 30/04/2021 compresi, nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30:
1.1 il blocco della circolazione dinamica per tutti i veicoli a motore.
Dai blocchi della circolazione di cui al presente punto sono esentati i seguenti veicoli:
- con accensione comandata (benzina) omologati Euro 3 o successive (conformi direttive 98/69 CE o successive),
- con accensione spontanea (diesel) categorie M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 5 o successive (conformi direttive 2005/55/CE B2 o successive), 
- ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive). 
1.2 riduzione delle temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati (fino a massimo 19° C nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto, nelle attività commerciali; fino a massimo 17° C nei luoghi che ospitano attività industriali ed artigianali). Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole ed i luoghi che ospitano attività sportive; 
1.3 divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc...) di combustioni all’aperto
1.4 divieto, decorrente dal giorno successivo alla comunicazione di Arpae, di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe “4 stelle”; 
1.5  divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;
1.6  divieto di spandimento dei liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili; 
1.7  potenziamento dei controlli.

Nel caso che i giorni di controllo e/o di emissione dell'eventuale ordinanza di attivazione delle misure emergenziali ricadano in giornate festive, il giorno di controllo e di decorrenza delle ulteriori limitazioni vengono rimandate al primo giorno successivo non festivo (sabato escluso). Le verifiche e le previsioni effettuate da Arpae sono rese note mediante pubblici avvisi, ai sensi della normativa vigente (PAIR2020) .

Sono esclusi dal divieto di circolazione di cui ai precedenti punti A), B) e C) i seguenti veicoli:
- autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car-pooling) se omologate a quatto o più posti oppure con almeno 2 persone a bordo se omologati a 2/3 posti;
- elettrici o ibridi dotati di motore elettrico;
- funzionanti a metano/benzina o gpl/benzina omologati Euro 2 e successivi (conformi alla direttiva 91/542/CEE o 94/12 CEE o successive);
- autoveicoli immatricolati come autoveicoli per trasporti specifici ed autoveicoli per usi speciali, come definiti dall'art. 54 comma 2 del Codice della Strada e dall'art. 203 del Regolamento di Esecuzione e Attuazione del Codice della Strada.

Per deroghe ed esclusioni dal divieto di circolazione si rimanda all’ordinanza completa.