Bollettino mensile - agosto 2020

Anno I, n. 8, agosto 2020

application/pdf BM_202008.pdf — 5122 KB

Agosto 2020 in pillole

Precipitazioni nel complesso superiori alla norma, inferiori alle attese in vaste aree della Romagna. Temperature prossime al clima recente, superiori se confrontate al clima 1961-1990.

Piogge concentrate a inizio e a fine mese, nel complesso, ma non ovunque, superiori alle attese; stimata una media regionale di circa 80 mm, circa 30 mm in più rispetto ai circa 50 mm medi calcolati nel 2001-2015, pari a circa +56 % (rispetto al clima 1961-1990 lo scostamento è di soli 10 mm pari al + 15%) ma con distribuzione non uniforme; piogge elevate sul settore occidentale, scarse in Romagna. A fronte di surplus di pioggia mensile caduta sul settore centro-occidentale (scostamenti positivi da 20 a 80 mm nella pianura dal Bolognese occidentale al Piacentino, fino a 180 mm sui rilievi più elevati del Parmense) quasi tutta la Romagna (escluso solo la fascia di pianura limitrofa al Ferrarese e i rilievi più elevati), ha avuto piogge inferiori alla norma con deficit tra 10 e 30 mm (dal 20 al 60 % in meno delle attese). Considerando l’intera estate meteorologica (dal 1° giugno al 31 agosto) le cumulate 2020, calcolate in
circa 218 mm medi regionali, risultano superiori alle medie 2001-2015 (circa 137 mm) con surplus di circa 80 mm pari a circa il 58 % in più delle attese; nell’estate 2020 quasi tutta la regione presenta piogge superiori alle attese ad esclusione di vaste aree della Romagna; la pianura e la collina del Cesenate e del Forlivese e i rilievi del Ravennate presentano piogge estive lievemente inferiori alle attese con scostamenti negativi in generale compresi entro il 25 %. Considerando l’anno idrologico da ottobre 2019 la pianura della Romagna (Macroarea B) rimane inoltre la sola Macroarea Regionale che risulta, a fine luglio 2020, ancora in deficit di pioggia. Le temperature di Agosto 2020 sono state in media lievemente superiori al clima recente (2001-2015) con scostamento positivo di circa 0.5°C.

Disponibilità idriche: i valori dell'indice di SPI a 3 mesi sono tipici di condizioni normali di piovosità, con massimi nelle aree di pianura centrali della regione dove denunciano localmente la presenza di un abbondanza di precipitazioni.
Gli indici di SPI a 6, 12 e 24 mesi presentano valori normali su gran parte della regione, tranne che per la prima collina e la pedecollinare romagnola che si trovano in condizioni di netta scarsità di risorse. Contenuto idrico dei terreni: a fine mese valori superiori alla norma in gran parte del settore occidentale, in generale nella norma altrove, localmente inferiori in limitate zone del settore orientale. Le precipitazioni da inizio anno restano inferiori alla norma. Le precipitazioni cumulate medie regionali dal 1° gennaio al 31 agosto 2020 sono prossime a 410 mm rispetto ai circa 533 attesi. Le precipitazioni da ottobre 2019, calcolate in circa 860 mm (media regionale) sono invece stimate prossime alla norma.

Temperature: prima decade con valori prossimi al clima 1961-1990, nella seconda e terza decade le temperature sono salite di circa 2-3 °C oltre le attese climatiche. Nel complesso agosto 2020 risulta notevolmente più caldo del clima di riferimento 1961-1990 (+ 2.3°C) e lievemente più caldo del clima recente 1991-2019 (+0.53°C).

Precipitazioni: le precipitazioni di agosto 2020 hanno raggiunto un valore cumulato (stima media regionale) di circa 80 mm rispetto ai circa 60 attesi dal clima 1961-2018 con un surplus medio di pioggia di circa 20 mm.

ultima modifica 2021-03-04T17:22:36+02:00