Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Energia /

Nuovi incentivi alla mobilità verde

Previsti ecobonus da 1500 a 6000 euro per auto ibride ed elettriche

(07/01/20) 

Sono tante le aspettative di miglioramento della mobilità, un elemento che caratterizza fortemente, nel bene e nel male, la nostra società. Se da un lato autonomia di movimento, velocità e comodità sono elementi ormai ritenuti imprescindibili, dall’altro lato l’impatto sull’ambiente e sulla salute – sotto molti punti di vista – pesano molto nella richiesta di una maggiore sostenibilità del settore.

Per questo motivo la Legge di bilancio 2019 ha messo a disposizione dei cittadini una nuova tranche di ecoincentivi per l´acquisto di auto elettriche e ibride.

Con disposizione del Ministero dello Sviluppo economico del 20 dicembre 2019, a partire dal 2 gennaio 2020 si aprono le prenotazioni dei contributi per i veicoli M1. I veicoli M1 sono tutti i mezzi progettati e costruiti per il trasporto di persone, con almeno 4 ruote e un massimo di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente.

E´ possibile prenotare gli ecobonus fino al 30 giugno 2020.

Per poter ricevere il contributo è necessario che i veicoli siano nuovi di fabbrica, che rilascino emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km, che siano stati comperati ed immatricolati in Italia dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 e il cui prezzo (da listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice) sia inferiore a 50mila euro compresi optional (IVA esclusa). 

Per l´operazione sono stati stanziati quasi 40 milioni di euro che si tradurranno in incentivi variabili dai 1.500 fino ai 6.000 euro. La differenza dell’importo è valutata in base alle caratteristiche del mezzo ed un’eventuale rottamazione di un precedente veicolo.

Il contributo statale è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo d’acquisto. Per tutte le informazioni e il processo di prenotazioni degli ecobonus della mobilità sostenibile, il Ministero dello Sviluppo Economico ha realizzato un piattaforma ad hoc https://ecobonus.mise.gov.it/

La rivista Ecoscienza di Arpae, nella sua ultima uscita interpreta le sfide poste dalla nuova mobilità sostenibile: sono da tenere in conto aspetti tecnologici, risvolti normativi e di regolamentazione, questioni economiche, considerazioni rispetto alle abitudini e agli stili di vita. Nel servizio Ecoscienza n.6 vengono in particolare presentate alcune analisi e riflessioni sullo stato della mobilità in Italia e sulle prospettive di evoluzione del settore.
Le tendenze sono piuttosto delineate e gli obiettivi condivisi: andare verso una mobilità a emissioni zero (prevalentemente elettrica, senza trascurare alternative), più condivisa, con un’attenzione particolare a favorire l’uso della bicicletta in ambito urbano.



Versione stampabileVersione stampabile