Ti trovi in : Arpae /

copertina Ecoscienza 5/2017

Ecoscienza 5/2017

In questo numero:

Le nuove sfide dello sviluppo sostenibile.  Un ampio servizioè  dedicato al 30° anniversario del rapporto “Our common future” del 1987, rapporto finale della Commissione delle Nazioni unite sull’ambiente e lo sviluppo presieduta da Gro Harlem Brundtland. A questo rapporto hanno fatto riferimento i documenti e le conferenze globali successivi, fino ad arrivare all’Agenda Onu 2030 e ai 17 Obiettivi per lo sviluppo sostenibile adottati nel 2015.
 A 30 anni di distanza possiamo dire che la “sostenibilità” è entrata nel nostro vocabolario, ma non che essa sia stata raggiunta. Sono necessarie nuove azioni concrete di tutti gli attori a tutti i livelli, per evitare che la sostenibilità rimanga solo uno slogan.

Rigenerazione urbana e resilienza, un nuovo paradigma per le città. L’emergenza climatica, l’attenzione all’uso di risorse ambientali sempre più scarse sul pianeta - tra cui il suolo - e l’irruzione di nuove tecnologie influenzano le dinamiche e la struttura delle aree urbanizzate. Si apre una fase meno orientata all’espansione dei centri abitati, a favore della rivisitazione del costruito e della progettazione condivisa di nuovi spazi “liberati”.
Il futuro della città sembra oggi dipendere dalla
 capacità di reinventare l’uso degli spazi e dei luoghi, considerando
 e integrando interessi diversi, attraverso la rigenerazione urbana e la riqualificazione.

Le anomalie meteo-climatiche nel 2017. Un lungo periodo caratterizzato da scarse precipitazioni, siccità persistente nel bacino del Po e caldo eccezionale, culminato i primi giorni di agosto con temperature di oltre 42°C nelle aree interne della pianura padana, hanno fatto del 2017 un anno davvero singolare sul piano meteo-climatico, e aumentano le probabilità che possa ripetersi. Per far fronte agli effetti del cambiamento climatico è urgente una strategia idrica nazionale all’insegna dell’economia circolare.

Tra gli altri argomenti trattati: Alessandro Bratti alla direzione di Ispra, l’avvicendamento alla direzione della rivista Ecoscienza: Giancarlo Naldi passa il testimone a Stefano Folli, il recupero di materia dai rifiuti, l’educazione alla sostenibilità e il ruolo del Sistema nazionale delle agenzie ambientali.

Altre novità nelle rubriche Libri, Legislazione news ed Eventi  

Vai a Ecoscienza 5/2017, versione sfogliabile

Scarica Ecoscienza 5/2017 (pdf) 

Vai agli altri numeri di Ecoscienza 

"´Ambiente´ è dove tutti noi viviamo e ´sviluppo´ è ciò che tutti noi facciamo per cercare di migliorare il nostro destino all’interno di quella casa comune. Le due cose sono inseparabili." (Gro Harlem Brundtland)


ISSN 2039-0432
Tutti gli articoli di Ecoscienza sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale

CC BY-NC-SA





Meteo-Clima

Estate 2017, andamento meteo in Emilia-Romagna
Vittorio Marletto, William Pratizzoli, Rodica Tomozeiu, Federico Grazzini, Roberta Renati, Lucio Botarelli, Valentina Pavan

La siccità prolungata nel bacino del fiume Po
Marco Brian, Mauro Del Longo, Silvano Pecora, Franca Tugnoli

Un’annata da dimenticare per l´agricoltura?
Giulia Villani, William Pratizzoli, Vittorio Marletto

Cambiamento climatico, urge una strategia idrica
Donato Berardi, Francesca Casarico

Un nuovo slancio per l’Educazione ambientale
Sergio Sichenze, Paolo Tamburini

Sviluppo sostenibile

Rigenerazione urbana

Rubriche

Legislazione news

Libri

Eventi

Allineamento Verticale