Le caratteristiche delle nuove antenne 5G

Per soddisfare i requisiti, in particolare dell’incremento di velocità di trasmissione e di capacità, della bassa latenza, e dell’elevata densità di dispositivi simultaneamente connessi, la rete 5G sarà basata su alcuni elementi tecnologici innovativi.

  • Larghezze di banda di 100 MHz e superiori per il trasferimento dati.
  • Si farà ampio utilizzo del beamforming (figura sotto), ossia della tecnologia per direzionare e concentrare il segnale verso la posizione fisica dei dispositivi utenti. Questo nuovo approccio sarà caratterizzato non più da una emissione costante di potenza in tutte le direzioni, ma da una emissione “adattativa” in base al numero di utenze da servire, dalla loro posizione e dal tipo di servizio. Il beamforming si otterrà facendo ricorso ad antenne adattative mMIMO (massive Multiple-Input Multiple-Output) per ottimizzare la possibilità di invio e ricezione simultanea dei dati verso un maggior numero di dispositivi connessi.
     

Differenze 4G e 5G

 

  • Le antenne adattative dell’Active Antenna System trasmettono le informazioni in modo mirato in direzione dell’utente per assicurargli la migliore velocità e allo stesso tempo ridurre le emissioni nelle altre direzioni. La loro emissione è quindi “adattativa”, in base al numero di utenze da servire, alla loro posizione e al tipo di servizio. Per queste ragioni, spesso ci si riferisce alla tipica antenna 5G col nome di “smart antenna” (antenna intelligente).
ultima modifica 2021-03-22T09:52:41+02:00
Approfondimenti