Mobilityamoci

A partire dai percorsi casa-scuola e casa-lavoro, è importante per la salute e per l’ambiente promuovere modalità di spostamento sostenibile, educare alla mobilità a basso impatto ambientale e diffondere fra la cittadinanza la cultura della mobilità sostenibile attraverso campagne di comunicazione.

Nell’abito del progetto Mobiltyamoci, la Regione Emilia-Romagna promuove modalità di spostamento a basso impatto ambientale come il trasporto pubblico, la bicicletta o, se le distanze lo permettono, anche l’andare a piedi negli spostamenti casa-lavorocasa-scuola. Inoltre educare fin dall’infanzia alla mobilità sostenibile permette di affrontare temi, come, la qualità dell’aria e la salute, la socializzazione dei ragazzi e lo sviluppo di una maggiore autonomia, la conoscenza del territorio e la sicurezza stradale, la progettazione partecipata di pedibus e di percorsi sicuri.

Questo progetto nasce dall’urgenza di promuovere una consapevolezza critica nei confronti dei comportamenti individuali e sociali che influenzano la salute delle persone e dell’ambiente, come quella relativa alla mobilità quotidiana di ognuno. Mobilità sostenibile quindi sia in relazione al ben-essere individuale sia collettivo. Occuparsi di mobilità sostenibile significa parlare di qualità dell’aria, salute e sicurezza, socializzazione delle persone, acquisizione di autonomia, conoscenza del territorio, progettazione partecipata, turismo, ecc. Le azioni di progetto non riguardano esclusivamente la comunità dei bambini e delle famiglie, ma includono in modo rilevante l’intero insieme degli stakeholder (scuola, amministrazioni pubbliche, comunità educante, società tutta) chiamati ad attivarsi e collaborare anche nel segno dell’Agenda 2030.

L’idea è quella di attivare una strategia integrata per la mobilità sostenibile, la qualità dell’aria, l’educazione alla sostenibilità (Programma INFEAS) e alla cittadinanza attiva, strumenti e metodologie diverse già prodotti. Anche alla luce delle recenti prescrizioni dovute all'emergenza sanitaria Covid19, gli strumenti che mettiamo a disposizione sono:

  • Mobilityamoci - Ciclo di incontri formativi online: dal 23 febbraio all'8 aprile 2021 
  • Proposte per la mobilità scolastica sostenibile post Covid19 (2020): il documento è una proposta aperta che i promotori sottopongono a Comuni, Scuole, reti educative e volontariato della Regione affinché sia migliorata e potenziata con il contributo di tutti
  • Mobilityamoci: una piattaforma web che permette di avere un quadro analitico e preciso delle abitudini di mobilità degli studenti di una scuola
  • Siamo nati per camminare: una campagna promossa dal Ceas Centro Antartide che coinvolge da quasi dieci anni una media di 100 comuni all'anno in Emilia-Romagna
  • Supporto ai Mobility-manager scolastici: materiali di supporto e guida per formare e sollecitare la funzione del Mobility-manager scolastici
  • Kids Go Green: una piattaforma gioco, ideata dalla Fondazione Bruno Kessler e già sperimentata con successo in alcune scuole di Ferrara e di altri Comuni della regione. Registrando le modalità di spostamento casa-scuola degli studenti di una classe consente di svolgere un percorso didattico accumulando i chilometri percorsi in maniera sostenibile.

PER APPROFONDIRE

A CHI RIVOLGERSI (referenti del progetto)

Stefania Bertolinisbertolini@arpae.it – 0515281262 – CTR Educazione alla sostenibilità Arpae

ultima modifica 2021-02-17T14:01:58+01:00