Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Siccità e desertificazione / Argomenti / Progetti /

Agroscenari

Agroscenari

 

Committenza: Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

Coordinamento: Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura - Unità di ricerca per la Climatologia e la Meteorologia applicate all´agricoltura

Agroscenari

In un quadro climatico in rapida evoluzione e ancor più incerto rispetto al passato, attingendo ai risultati e alle conoscenza acquisite, a livello nazionale e internazionale, in cui va ad integrarsi, il progetto Agroscenari mira a predisporre strumenti cognitivi e decisionali che, attraverso l´analisi integrata di sistemi e aree agricole italiane proiettate in possibili futuri scenari di cambiamento climatico, permettano di orientare l´attività agricola verso forme di adattamento e/o mitigazione del cambiamento climatico (CC) secondo criteri di sostenibilità ambientale ed economica, tenendo peraltro conto del valore economico crescente delle risorse idriche. Pur non entrando nel merito delle cause del CC, considerandolo anzi già in atto e in sviluppo, si ritiene che l´acquisizione delle conoscenze utili a  preparare l´agricoltura italiana ad affrontare gli scenari futuri rappresenti un investimento necessario  per salvaguardare il territorio da uno sfruttamento non sostenibile e la stessa Agricoltura  quale fonte di produzione economica primaria e sostentamento alimentare. Agroscenari è attualmente la ricerca più ampia progettata al riguardo in Italia che si unisce alle poche altre attività italiane nello studio del clima e del cambiamento climatico al fine di sviluppare sinergie positive utili.

Finalità del progetto
La finalità di Agroscenari è quella di individuare, valutandone la sostenibilità, le modalità di adattamento ai cambiamenti climatici dei principali sistemi produttivi dell´agricoltura italiana:

  • viticoltura-olivicoltura-cerealicoltura nelle zone collinari dell´Italia Centro - Meridionale;
  • orticoltura intensiva in zone irrigue dell´Italia Centro - Meridionale;
  • cerealicoltura per fini zootecnici nella pianura padana;
  • frutticoltura intensiva nella pianura padana sud-orientale;

Agroscenari intende proporre scenari e soluzioni concrete e si colloca in una fascia d´intervento differente e successiva rispetto al predecessore Climagri, che era centrato sull´analisi ed acquisizione di conoscenze su aspetti generali dei cambiamenti climatici rilevanti per l´agricoltura.
Agroscenari propone un metodo di ricerca per inferenze successive, dalla costruzione di scenari di cambiamenti climatici a scala nazionale alla valutazione a livello locale ed aziendale delle strategie di adattamento identificate nell´ambito del progetto. L´intera sequenza verrà sviluppata ed applicata per un insieme di aree di studio con valore di simbolo dei quattro sistemi produttivi considerati più importanti.
Agroscenari propone delle strategie di Adattamento dell´Agricoltura italiana ai cambiamenti climatici attraverso un approccio multidisciplinare e coordinato in considerazione dei molteplici aspetti coinvolti e delle mutue interrelazioni fra clima, colture, parassiti, ambiente edafico, ambiente sociale e redditività economica dell´attività agricola. In particolare, in un quadro di scenari climatici variati a breve e medio termine (15-30 anni) da portare al livello locale con alta definizione spazio-temporale, gli sforzi della ricerca saranno dedicati a:

  • approfondire al massimo e dare concretezza quantitativa all´aumentato rischio meteo-climatico per gli importanti settori agricoli su richiamati per quanto attiene ai fattori abiotici (siccità/aridità, ondate di calore, eventi estremi, processi di desertificazione, …) ed ai fattori biotici (sviluppo fenologico, aggressività e diffusione di parassiti e fitopatologie, …);
  • acquisire conoscenze per perseguire la sostenibilità ambientale delle pratiche agricole attraverso l´individuazione di una gestione confacente delle risorse rinnovabili (uso dell´acqua irrigua, indirizzi produttivi, scelte varietali, inquinamento da nitrati, meccanizzazione agricola,…);
  • studiare al meglio la realizzazione della sostenibilità economica delle pratiche agricole (irrigazione, difesa fitosanitaria, scelta varietale, agrotecniche, …) attraverso gli obiettivi di limitare le perdite e di salvaguardare la qualità e la quantità dei raccolti;
  • mettere a punto le basi scientifiche e le informazioni di riferimento sia per chi ha la  responsabilità degli indirizzi di politica generale del settore, sia per gli operatori agricoli. Visualizza l´elenco completo delle linee di ricerca.

Le attività di ARPA SIMC in Agroscenari                Documentazione Agroscenari                Fonti informative Agroscenari