Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Amministrazione trasparente / Organizzazione /

Organi di indirizzo politico-amministrativo

Comitato interistituzionale

La legge regionale n. 44/1995, istitutiva di Arpa Emilia-Romagna, prevedeva il “Comitato di indirizzo” quale organo di programmazione e di verifica dei risultati dell´attività dell´Arpa, con funzione in particolare di:
a) esprimere parere sui bilanci preventivi e consuntivi e sul regolamento, sottoponendo alla Giunta regionale le eventuali osservazioni;
b) esprimere parere sul programma triennale e annuale delle attività;
c) verificare l´andamento generale dell´attività ed esprime alla Giunta regionale le proprie valutazioni e proposte.

La legge Regionale n.13/2015, che ha ridenominato l´Agenzia (Agenzia regionale per la prevenzione, l´ambiente e l´energia) e le le ha attribuito nuove funzioni, stabilisce che:
“Il Comitato d´indirizzo di cui all´art.8 dell L.R. n.44/1995, è sostituito da un Comitato interistituzionale con funzioni di indirizzo e coordinamento delle attività dell´Agenzia. Il Comitato interistituzionale è composto da:
a) l´assessore regionale competente in materia di ambiente, con funzioni di presidente;
b) l´assessore regionale competente in materia di sanità;
c) l´assessore regionale competente in materia di energia;
d) il sindaco della Città metropolitana di Bologna o un suo delegato.
e) i presidenti delle Province o loro delegati.

Il Comitato interistituzionale si dota di un Comitato tecnico consultivo paritetico, composto da dirigenti regionali e dell´Agenzia competenti in materia di ambiente e di energia, con il compito di coordinare la corretta attuazione dei piani e programmi e la omogenea applicazione delle disposizioni normative nelle suddette materie. Con cadenza almeno annuale il Comitato interistituzionale verifica con i soggetti istituzionali del territorio l´andamento dell´attività dell´Agenzia in relazione alla coerenza con gli indirizzi strategici, l´omogeneità delle procedure e il rispetto degli obiettivi di semplificazione”.

L´attuale composizione del Comitato interistituzionale è la seguente:

(aggiornato al 29/01/2016)