Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Mare e costa / Costa / Erosione costiera /

Erosione costiera

Il litorale emiliano-romagnolo è formato da 110 km di spiaggia bassa e sabbiosa, che si sviluppa da Cattolica (RN) alla foce del Po di Volano (FE) e dal sistema barriera-laguna della Sacca di Goro (FE), nella zona più a nord.

Lungo la costa emiliano-romagnola l’attività antropica ha accelerato e inasprito i processi erosivi, che da sempre operano naturalmente sui litorali, interagendo con essi in maniera diretta e indiretta. Con la regimazione dei bacini fluviali e l’escavazione in alveo è venuta a mancare l’alimentazione sedimentaria delle spiagge. L’estrazione di fluidi (acqua e idrocarburi) dal sottosuolo, in prossimità della costa, ha portato all’aumento del tasso di subsidenza, producendo quella che in geologia viene definita “accomodation” (spazio disponibile per l’accumulo del sedimento) e che in termini di erosione costiera si traduce in perdita di volume a carico della spiaggia. Il riscaldamento globale sta producendo lo scioglimento dei ghiacciai e un aumento del livello del mare. La costruzione di strutture rigide per proteggere la costa, la realizzazione di opere portuali e l’urbanizzazione a ridosso delle spiagge hanno prodotto un irrigidimento della costa e la riduzione degli spazi di azione dei processi costieri.

L’erosione costiera è contrastata con:

  • difese rigide, prevalentemente scogliere in massi di vario tipo e pennelli (opere rigide perpendicolari alla costa);
  • difese morbide, costituite da ripascimenti artificiali.

Oltre la metà delle spiagge regionali (circa 74 km) sono protette da opere rigide di vario tipo. Le più diffuse sono scogliere parallele emerse che difendono circa 40 km di costa (vedi figura). I restanti 30 km sono protetti da scogliere radenti (opere parallele ed aderenti alla riva), scogliere a cresta bassa, barriere sommerse in sacchi e pennelli.

A queste strutture si aggiungono le opere portuali e le darsene che occupano circa 2,5 km di fronte mare.


Situazione in Emilia-Romagna   |   Politiche di difesa della costa   |   Indicatori di erosione costiera