Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Attività / Progetti europei /

Progetto PROLINE-CE

Titolo progetto: PROLINE - CE: Efficient Practices of Land Use Management Integrating Water Resources Protection and Non-structural Flood Mitigation Experiences - Pratiche efficienti di utilizzo del suolo, abbinate a protezione delle risorse idriche ed esperienze non strutturate di mitigazione delle alluvioni

Obiettivi e breve descrizione del progetto complessivo: Il progetto, cofinanziato dallo Stato Italiano (Deliberazione CIPE n. 10 del 28 gennaio 2015), prevede la redazione di linee guida transnazionali per la protezione efficace delle acque potabili, per migliorare la gestione e l’uso del suolo e per mitigare e ridurre gli impatti delle piene e magre fluviali.
Le misure elaborate saranno prima applicate e verificate in alcune aree pilota. Per l´Emilia-Romagna, il caso pilota sarà individuato all´interno del bacino del fiume Po e le attività saranno svolte in coordinamento tra il Servizio IdroMeteoClima e la Direzione tecnica di Arpae.
Grazie al carattere transnazionale degli argomenti trattati e al partenariato altamente qualificato, il progetto potrà fornire preziosi contributi alle Direttive Europee esistenti (Direttiva Quadro 2000/60/CE e Direttiva Alluvioni 2007/60/CE). Sarà inoltre di importanza strategica anche per le Regioni, oltre l’area specifica del programma “Central Europe” (ad esempio, le Regioni afferenti al Programma “Danubio e Spazio Alpino” e a quello “Adriatico-Ionico e Baltico”), per fornire utili raccomandazioni in prospettiva futura
Aspetti importanti di questo progetto sono il rafforzamento e l’incentivazione di una stretta cooperazione tra gli enti interessati (Stati, Regioni e Comuni) per lo sviluppo di strategie comuni e sostenibili per il futuro. Per evidenziare l’importanza dell’approccio innovativo scelto per la protezione del ciclo integrato delle acque e la sua implementazione a tutti i livelli di governance, alcuni importanti decision-makers dei sette Paesi partecipanti (Austria, Croazia, Germania, Ungheria, Italia, Polonia e Slovenia) saranno invitati alla fine del progetto a siglare una “Declaration Charta” comune.

Programma comunitario di riferimento:  INTERREG CENTRAL EUROPE

Informazioni gestionali    |   Sito web