Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

INHERIT: un progetto europeo che si occupa di ambiente e turismo.

Protezione del patrimonio naturale e turismo sostenibile nel Mediterraneo.

(04/07/19) 

Il progetto INHERIT promuove il turismo sostenibile nelle aree del Mediterraneo ricche di patrimonio naturale e non ancora oggetto di turismo di massa. Nell’ambito di tale progetto alcuni paesi partner affrontano, temi come le pressioni, la stagionalità e i picchi dei flussi turistici intensivi sulle coste del Mediterraneo.
Il turismo nelle regioni del Mediterraneo è cresciuto ad un ritmo accelerato negli ultimi decenni. II patrimonio naturale costiero, marittimo e le zone adiacenti sono sotto pressione a causa dell´impatto delle attività del turismo di massa.
Abbinare la protezione del patrimonio naturale con il turismo sostenibile è l’opzione per l´industria del turismo per crescere ulteriormente e affrontare la concorrenza di altri paesi.
Per raggiungere gli obiettivi del progetto, della durata di quattro anni a partire dal 01/02/2018 fino al 31/01/2022, è necessario un cambiamento di rotta che da un lato preveda il coinvolgimento del territorio e dei soggetti che vi operano (imprese turistiche, comunità locali e pubbliche amministrazioni) e dall’altro sviluppi un‘ampia collaborazione transnazionale tra le autorità pubbliche nazionali, regionali e locali dei paesi del Mediterraneo.
Segui il progetto e visita il sito INHERIT.


Cosa fa Arpae per questo progetto?
La Regione Emilia Romagna è uno dei 15 partners del progetto europeo INHERIT che coinvolge 10 paesi europei mediterranei.
Arpae è partner associato del progetto Interreg MED 2014-2020 INHERIT, Sustainable tourism strategies to conserve and valorise the mediterranean coastal and maritime natural heritage. Nell’ambito del progetto Arpae fornisce supporto alla Regione Emilia Romagna alla definizione delle politiche per lo sviluppo del turismo sostenibile per la salvaguardia del patrimonio naturale.

 

Consulta il primo numero della Newsletter INHERIT


 



Versione stampabileVersione stampabile