Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Reggio Emilia /

Mappatura delle zone del territorio regionale interessate dalla presenza di amianto

(14/05/10) 

(30/05/2006) Durante un seminario che si è svolto a Reggio Emilia sono stati presentati i risultati del progetto di mappatura regionale dei siti interessati dalla presenza di amianto.
Il rapporto emiliano-romagnolo è il primo ad essere stato realizzato in modo completo e analitico a livello nazionale, dato che solo 5 Regioni hanno fino ad ora concluso il censimento, quattro delle quali non in modo esaustivo. In ogni provincia, mediamente, oltre il 60% degli edifici sono di pubblico accesso. Per i dati dei siti naturali (pietre verdi) sono stati ripresi i riferimenti contenuti nel precedente progetto, già presentato l’anno scorso a cura di Arpa Emilia-Romagna.
A ciascun sito è stata attribuita una “classe di priorità”, ottenuta tramite calcoli derivati dalle rilevazioni in loco, che indica il grado di necessità di interventi di bonifica. E´ importante sottolineare che il livello 1 di priorità non indica un´urgenza immediata di rimozione, ma la necessità di attivare azioni di bonifica con precedenza rispetto a siti con altri livelli di priorità.
In Emilia-Romagna l’individuazione dei siti con presenza di amianto friabile è iniziata nel 1985, a seguito del primo censimento riservato a scuole e ospedali ed è continuata con maggior vigore rivolto a tutti gli edifici, sia civili che produttivi, con il successivo censimento del 1997 a cui il Laboratorio Amianto di Reggio Emilia di Arpa ha collaborato attivamente.
Questo ha consentito un intervento capillare nel territorio regionale con oltre 4mila contatti di strutture pubbliche e private e più di 1.300 sopralluoghi, che hanno permesso la raccolta di informazioni per oltre mille edifici e più di un centinaio tra siti dismessi e impianti industriali.

Scarica il rapporto in formato pdf

Parte generale (4,5 MB)
Allegati (450 kB)
Appendice (800 kB)



Versione stampabileVersione stampabile