Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Reggio Emilia /

Qualità dell´aria a Reggio Emilia: report mensile di ottobre

Il mese di ottobre è stato mite, con piogge diffuse e temperature di 2 gradi sopra la norma e massime record con temperature che hanno raggiunto i 30 gradi.

(13/11/18) 

 

 

Le condizioni meteorologiche sopra descritte, se da un lato non hanno causato situazioni pesanti di accumulo di particolato, hanno dato luogo ad una serie di superamenti del valore limite giornaliero di 50 µg/m3, soprattutto in ambito urbano. Le concentrazioni medie mensili di particolato PM10 sono comprese tra i 30 µg/m3 di Castellarano ed i 42 µg/mregistrati presso la stazione di V.le Timavo.

I superamenti del valore limite giornaliero sono stati 12 e 8 rispettivamente nella stazione da traffico e di fondo urbana del comune capoluogo, 5 superamenti a San Rocco e 3 superamenti presso la stazione suburbana di Castellarano. Ancora modesto il contributo di particolato PM2.5, con valori medi compresi tra i 27 µg/m3 di San Rocco ed i 22 µg/m3 avuti a Castellarano.

La concentrazione degli inquinanti gassosi, tipici da traffico, incomincia ad aumentare, soprattutto in ambito urbano, con qualche picco significativo di biossido d’azoto in Viale Timavo (120 µg/m3), senza tuttavia superare il valore limite orario di 200 µg/m3. Con il mese di ottobre si è verificato, presso la stazione da traffico cittadina di V.le Timavo, il superamento dei 35 giorni consentiti/anno con concentrazione giornaliera superiore al valore limite: tuttavia, nell’anno 2017 i superamenti al 31 ottobre furono 60.

 

scarica il report di ottobre (pdf 1,3 MB)

visualizza e scarica i report precedenti

Che cos´è l´Indice di Qualità dell´Aria



Versione stampabileVersione stampabile