Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Reggio Emilia /

Qualità dell´aria a Reggio Emilia: report mensile di agosto

Il mese di agosto è stato caratterizzato, dal punto di vista meteo climatico, dal perdurare di un campo anticiclonico con elevate temperature, soprattutto nella prima metà del mese e successivamente da incursioni atlantiche con frequenti temporali e relativi cali termici; complessivamente le temperature sono risultate lievemente superiori alla norma.

(14/09/18) 

 

 

L’instabilità atmosferica che ha contrassegnato la seconda parte del mese, ha consentito un contenimento del fenomeno della formazione dell’ozono, soprattutto nei picchi di massima concentrazione. Se i superamenti del valore obiettivo dei 120 µg/m3 espressi come massima delle medie mobili su 8 ore sono stati molteplici (18 a San Lazzaro, 16 a Castellarano e 21 a San Rocco), piuttosto contenuto è stato il numero di ore di superamento della soglia d’informazione di 180 µg/m3 ( da 1 a 4 ore).

Per quanto riguarda il particolato PM10 le concentrazioni risultano uniformi come atteso, con valori medi mensili compresi tra i 17 ed i 26 µg/m3; basse le concentrazioni di tutti gli altri inquinanti gassosi con valori di benzene e monossido di carbonio prossimi alla rilevabilità strumentale.

Volendo provare a tracciare un bilancio, seppur parziale, dell’andamento dell’ozono per il 2018, si può constatare una riduzione delle concentrazioni rispetto al 2017, complice appunto la stagione estiva fresca. Ad esempio, in città i superamenti del valore limite dell’ozono registrati da inizio anno a fine agosto ammontano a 44 a fronte dei 61 dello stesso periodo del 2017.

Si rammenta, tuttavia, che il numero massimo di giornate di supermento consentite per legge è di 25.

 

scarica il report di agosto (pdf 1,3 MB)

visualizza e scarica i report precedenti

Che cos´è l´Indice di Qualità dell´Aria



Versione stampabileVersione stampabile