Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Recupero nave Gokbel, concluse le attivitą preliminari

Proseguono le attivitą per il monitoraggio del mare. Posizionati un correntometro e mitili per la verifica del bioaccumulo di inquinanti.

(11/05/15) 

Si sono concluse le attività in mare di Arpa Emilia-Romagna preliminari alle attività di rimozione del relitto della nave Gokbel. Tutte le attività hanno la finalità di verificare le eventuali variazioni della qualità ambientale e i possibili impatti indotti su acque, sedimenti e organismi viventi (biota), tenendo conto delle sostanze pericolose presenti sulla nave Gokbel, in particolare gli idrocarburi.

Le attività preliminari avevano lo scopo di fornire un quadro delle condizioni ambientali dell’area di interesse prima dell’inizio dei lavori di recupero, da confrontare poi con i risultati delle stesse indagini a fine attività, per valutare le eventuali variazioni e l´eventuale accumulo di microinquinanti. Inoltre, una serie di rilevazioni dei parametri chimico-fisici di base sulla colonna d’acqua sono utili per una descrizione precisa delle condizioni idrologiche dell’area.

Venerdì 8 maggio è stato posizionato, alla profondità di circa di 6 metri, un correntometro (RCM9 Aanderaa) per la misurazione delle correnti nel periodo di attività di rimozione, in corrispondenza della boa di segnalazione. Il correntometro è stato fornito dalla Capitaneria di porto di Ravenna.

Per verificare eventuali bioaccumuli (in particolare di IPA, idrocarburi policiclici aromatici), sono stati inoltre posizionati alcuni campioni di mitili. In particolare, in corrispondenza di due boe delimitanti la zona di sicurezza del relitto (anche queste gentilmente fornite dalla Capitaneria), sono state posizionate ceste contenenti molluschi bivalvi prelevati da un allevamento in mare (mitili della specie Mytilus galloprovincialis) a due diverse profondità, a 4 metri dalla superficie e a 2 metri dal fondo.

Per quanto riguarda i campionamenti del sedimento, le indagini vengono eseguite sia sul contenuto/accumulo di microinquinanti, sia sulle comunità bentoniche (organismi che vivono nel sedimento). Sono stati individuati tre punti di campionamento, due vicino al relitto e uno in una zona più al largo, non influenzata da eventuali sversamenti. In ciascun punto è stato prelevato 1 campione di sedimento superficiale e portato ai laboratori Arpa di Ravenna per la determinazione del contenuto di idrocarburi.

Boa-correntometro

La boa IALA in cui è stato posizionato il correntometro; sullo sfondo si vede un pontone in attività presso il relitto della nave Gokbel

 

mitili

Calze da posizionare in mare in cui sono stati inseriti i mitili

 

Segui tutti gli aggiornamenti sulle attività di Arpa ER a supporto delle attività di recupero della motonave Gokbel.



Versione stampabileVersione stampabile