Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Droni e ambiente su Ecoscienza 6/2015

Sul nuovo numero di Ecoscienza anche il post Cop21, il collegato ambientale e la green economy, i progetti europei di Arpae.

(04/02/16) 

E´ disponibile online il nuovo numero della rivista di Arpae. Su Ecoscienza 6/2015 l´uso dei droni in campo ambientale, commenti e opinioni dopo la Cop21 sui cambiamenti climatici, l´approvazione del "collegato ambientale" (legge 221/2015) con le nuove norme che promuovono la green economy e l´economia circolare.

COP21, SUCCESSO O FALLIMENTO?
A partire dall’ editoriale di Stefano Tibaldi, Ecoscienza ospita alcuni commenti sui risultati raggiunti dalla ventunesima Conferenza delle Parti di Parigi sui cambiamenti climatici (Cop21). L’accordo raggiunto è un passo importante, ma servono da parte di tutti i paesi azioni ancora più incisive per non rimanere nel campo dei “buoni propositi”.

DRONI E AMBIENTE. Nuove frontiere del monitoraggio e del controllo ambientale
Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR), ma più noti come droni, sono sempre più utilizzati per il telerilevamento e per il monitoraggio ambientale. Il sistema delle Agenzie ambientali si avvale già di droni per alcune applicazioni in corso di sperimentazione, in caso di emergenze ambientali, nel monitoraggio della costa, dei laghi e dei fiumi. Nel servizio i progetti e le esperienze di Ispra, Arpa Lombardia, Arpae Emilia-Romagna e Arpa Umbria, alcuni dei quali presentati lo scorso settembre a DronItaly2015.

DA “COLLEGATO AMBIENTALE” A LEGGE  SULLA GREEN ECONOMY
Con l’approvazione della legge 221 del 28 dicembre 2015, il cd “collegato ambientale” l’Italia ha una legge organica sulla green economy, ma non solo. Sono molti i campi sui quali interviene la legge, con un approccio innovativo che collega le diverse azioni.
Sull’economia circolare è da sottolineare la premialità introdotta in materia di prevenzione e di gestione dei rifiuti. Di particolare valore operativo le norme che permettono di ampliare il GPP, gli acquisti verdi delle pubbliche amministrazioni. Di rilievo anche le norme sulla remunerazione dei servizi ecosistemici, sulla mobilità sostenibile, per la difesa del suolo, la bonifica e la difesa delle risorse idriche.
Tra le materie di maggiore interesse per le Agenzie ambientali anche le nuove procedure in materia di valutazione d’impatto ambientale e sanitario.
Nel servizio ospitiamo alcuni approfondimenti e diverse opinioni, oltre a un ampio redazionale che illustra in modo semplice e sintetico le nuove norme.


Tra gli altri argomenti trattati: i 30 anni del Servizio meteo regionale (oggi Simc-Arpae), i progetti europei di ricerca e sviluppo ai quali partecipa Arpae, prove di gestione “smart” nel distretto ceramico modenese e per la valorizzazione delle aree protette, rischio tumori e progetto Halifax sulle miscele ambientali, il rapporto sui rifiuti urbani in Emilia-Romagna e la campagna “Chi li ha visti?”.

Altre novità nelle rubriche Legislazione news, Libri ed Eventi.

Vai a Ecoscienza 6/2015, versione sfogliabile

Scarica Ecoscienza 6/2015 (pdf)

Vai agli altri numeri di Ecoscienza/

(DR)



Versione stampabileVersione stampabile