Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Codice appalti e GPP: pubblicati i primi decreti attuativi

Il 24 maggio sono stati approvati due decreti del Ministero dell’ambiente per favorire la sostenibilità ambientale negli appalti

(10/06/16) 

Il primo DM disciplina l’incremento progressivo dell’applicazione dei Criteri ambientali minimi in applicazione dell’art. 34 - Criteri di sostenibilità energetica e ambientale - del D.Lgs. 50/2016.

Per gli affidamenti di  servizi di pulizia e fornitura di prodotti per l’igiene (Decreto 24 maggio 2012), servizi di gestione del verde pubblico e forniture di ammendanti, piante ornamentali e impianti di irrigazione (Decreto 13 dicembre 2013), servizi di gestione dei rifiuti urbani (Decreto 13 febbraio 2014), forniture di articoli di arredo urbano (Decreto 5 febbraio 2015), forniture di carta in risme e carta grafica (Decreto 4 aprile 2013) l’obbligo di inserire nella documentazione di gara almeno le “specifiche tecniche” e le “clausole contrattuali” dei criteri ambientali minimi attualmente è al 50% del valore a base d’asta. Tale obbligo salirà al 62% dal 1° gennaio 2017 ed aumenterà annualmente fino ad arrivare al 100% al 1° gennaio 2020.

Il secondo DM definisce i punteggi premianti per servizi di progettazione e lavori in edilizia (DM 24 dicembre 2015) e per la fornitura di articoli di arredo urbano (Decreto 5 febbraio 2015), in applicazione dell’art. 23 della L. 221/2015 (Collegato ambientale) per incentivare l’acquisto di prodotti derivanti da materiali post consumo o dal recupero degli scarti e dei  materiali derivanti dal disassemblaggio dei prodotti complessi.



Versione stampabileVersione stampabile