Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Impianti a biogas, aggiornati limiti emissioni carbonio

Pubblicato il D.M. 118/2016 che modifica i valori limite di emissione in atmosfera di Carbonio Organico Totale degli impianti a biogas.

(12/07/16) 

E´ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale del 30 giugno 2016 n.151, il DM 19 maggio 2016 n.118 "Regolamento recante aggiornamento dei valori limite di emissione in atmosfera per le emissioni di carbonio organico totale degli impianti alimentati a biogas, ai sensi dell´articolo 281, comma 5, del decreto legislativo n. 152 del 2006".

Il Decreto, che entrerà in vigore il 15/7/2016, aggiorna i limiti di emissione del COT (Carbonio Organico Totale) degli impianti di combustione che utilizzano biogas ed ufficializza quanto riportato in alcune norme regionali emenate nelle diverse realtà italiane (tra cui la DGR 1496/2011 della Regione Emilia Romagna) e cioè che la concentrazione di metano non è generalmente da computare negli esiti dei controlli, salvo i casi in cui i provvedimenti di cui all´art.271 c.3 o le autorizzazioni di cui all´art.271 c.5, ne prevedano l´inclusione. I nuovi limiti alle emissioni del COT (Carbonio Organico Totale) degli impianti di combustione che utilizzano biogas, pur risultando generalmente inferiori rispetto a quelli precedentemente riportati nell´Allegato I, parte III, paragrafo 1, punto 1.3 alla parte quinta del DLgs 152/2006 e ss.mm., dovranno essere pertanto verificati con l´esclusione del contributo del metano. 

Il DM 118/2016 fissa al 31/12/2016 l´obbligo del rispetto dei nuovi limiti alle emissioni per gli impianti installati prima della entrata in vigore della nuova norma, sia per gli impianti espressamente autorizzati, anche in via generale (AVG), sia per i cosiddetti impianto "ex poco significativi" (art.272 c.1, per i quali non è previsto l´obbligo di autorizzazione). ​l gestori in possesso di autorizzazione ordinaria devono richiederne l´aggiornamento entro 2 mesi dall´entrata in vigore del DM.

L´aggiornamento delle autorizzazioni di carattere generale (AVG) deve essere effettuato entro 2 mesi dall´entrata in vigore del DM e la nuova adesione alla AVG (da parte dei gestori) deve avvenire entro il 15/11/2016.

Fino all´adeguamento previsto per il 31/12/2016 valgono i limiti vecchi per gli impianti esistenti.



Versione stampabileVersione stampabile