Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Energia /

Autunno caldo per il mercato elettrico ed i consumi veicolari

Il programma impegnativo del Consiglio europeo sotto la Presidenza austriaca

(10/08/18) 

Tra ottobre e dicembre i ministri europei dovranno stabilire gli standard dei consumi dei veicoli e le regole del mercato elettrico interno all’Europa, come programmato dalla presidenza austriaca di turno del Consiglio Ue.

L’Austria dovrà invece guidare la discussione su temi non semplici, soprattutto alla luce di una grossa difficoltà normativa: il meccanismo di capacità; cioè uno strumento dei singoli paesi per remunerare i produttori di energia per la loro “disponibilità” a produrre. Il meccanismo è una specie di polizza assicurativa per cui gli operatori s’impegnano a generare elettricità in caso di necessità ed ottengono in cambio dei pagamenti, a prescindere se quella necessità si verifichi o meno. Questa è una risorsa finanziaria aggiuntiva per mantenere in vita centrali elettriche altrimenti non più redditizie (come molti dei vecchi impianti termoelettrici) e per fronteggiare i picchi di domanda elettrica. Alcuni operatori potrebbero anche essere compensati per la loro “capacità di gestione del carico”: la loro capacità di risparmiare elettricità in periodi di forte domanda.

L’Austria dovrà mobilitare il Consiglio europeo anche per concordare una posizione comune in materia di clima e di riduzione delle emissioni di gas serra. In particolare sul tavolo europeo c’è la conclusione delle norme per abbassare i limiti di emissione di CO2 degli autoveicoli, passo fondamentale per conseguire gli obiettivi stabiliti nell’Accordo di Parigi sulla lotta al cambiamento climatico.



Versione stampabileVersione stampabile