Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Idro-Meteo-Clima /

Le anomalie termiche del primo semestre 2017

Nei primi sei mesi dell´anno grande prevalenza di temperature sopra il normale, con l´eccezione di gennaio e aprile

(18/07/17) 

In Emilia-Romagna nei primi sei mesi del 2017 le anomalie termiche positive, ossia i periodi con temperature superiori al normale, hanno prevalso nettamente su quelle negative, sia per durata che per intensità (v. grafico). Come riportato nell´apposito bollettino redatto da Arpae le anomalie calde hanno prevalso per circa quattro mesi su sei, e in molti casi hanno superato il valore di +4 gradi, con una punta oltre +6 gradi in giugno.

Anomalie negative rilevanti sono comparse solo in gennaio e a cavallo tra aprile e maggio, con valori tipici di -2 gradi rispetto alle attese, e due punte sotto i -4 °C, nella prima decade di gennaio e a metà aprile.

Temperature "normali" ai fini climatici sono quelle che rispecchiano le medie del periodo di riferimento 1961-1990, preso come paragone anche per la realizzazione dell´Atlante climatico regionale, edizione 2017.

Dal punto di vista pratico tuttavia siamo ormai lontani da quei valori termici e complessivamente dal 1991 la regione risulta più calda di almeno un grado (+1,1 °C) rispetto alle medie precedenti.

Anche tenendo conto di questa più recente "normale climatica" post 1990 l´annata 2017 resta tuttavia decisamente anomala. In particolare le temperature del primo semestre in Emilia-Romagna appaiono in media 1,76 gradi più calde di quelle "storiche", ma anche 0,7 gradi sopra le medie "correnti". Questo comportamento è coerente con il generale aumento delle temperature globali, un fenomeno inusitato e in pieno svolgimento a tutte le latitudini.

E´ probabile che le anomalie termiche positive proseguano per tutta l´estate, con qualche possibilità di intrusioni di aria più fresca (o meno calda) come si può leggere nella sezione previsioni stagionali del sito Arpae.



Versione stampabileVersione stampabile